CISLAGO – Era il grossista di hashish che riforniva l’intero Saronnese e la Bassa comasca il marocchino di 29 anni arrestato l’altro giorno dai carabinieri della compagnia di Saronno guidati dal capitano Giuseppe Regina.

L’operazione è nata dall’arresto avvenuto qualche giorno fa del marocchino che stava rintrando a casa, a Turate, dopo aver spacciato diverse dosi di hashish ed eroina in centro a Cislago. Con una rapida indagine i militari sono riusciti a risalire all’identità del fornitore da cui lo spacciatore acquistava l’hashish.

Si sono quindi recati a casa del grossista, un marocchino di 29 anni residente a Limido Comasco, dove con un attenta perquisizione, hanno trovato, nascosto nel sottotetto, un chilogrammo di hashish diviso in dieci panetti da 100 grammi. La sostanza stupefacente era contenuta in involucri di cartone creati su misura per avvolgere 5 panetti. Il nuovo di confezioni vuote rinvenute fa supporre ai militari che dall’abitazione siano passati almeno 10 chilogrammi di droga.

La sostanza stupefacente era evidentemente destinata a rifornire i pusher dettaglianti che operano tra il Saronnese e la Bassa Comasca. Questo è in parte confermato dalla “contabilità” del grossista trovata dai militari in un’agendina. Lo straniero con un proprio codice segnava accanto ad ogni nome, soprattutto persone d’origine nordafricana, la quantità di droga e il denaro dovuto da ogni cliente.

Oltre ai panetti di hashish i carabinieri hanno sequestrato anche 580 euro in contanti, rinvenuti nascosti nella manica di giubbotto, e frutto dell’attività di spaccio. Per lo straniero, al momento incesurato, si sono aperte le porte del carcere di Como con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

16012013

1 commento

  1. Esprimo i sensi della mia ammirazione e della mia gratitudine al Capitano Regina e a tutta la compagnia dei Carabinieri, per questa, ma anche per altre operazioni, che ongi giorno portano avanti con un alto senso civico, coraggio, impegno e serietà.
    E’ una garanzia per la tranquillità di tutti i cittadini.

Comments are closed.