SARONNO – E’ durato meno di 24 ore il regno di Naruto il moroccan hacker che martedì sera ha violato il portale delle associazioni di Saronno. Già nella prima serata la schermata posizionata dal pirata informatico, che ha avuto la meglio sui server del “Facebook locale” creato dall’Amministrazione per permettere ai sodalizi cittadini di mantenere i contatti e sfruttare sinergie, è scomparsa.

“Appena abbiamo avuto la notizia dell’attacco – spiega l’assessore alle Culture Cecilia Cavaterra – i tecnici si sono messi subito al lavoro. Appena ripristinato il sito penseremo anche a come muoverci sul fronte legale presentando eventualmente una denuncia contro ignoti”. Dal Comune precisano però che i server e i dati degli uffici non sono mai stati in pericolo. “Il portale è appoggiato ad altri server rispetto a quelli usati in Municipio – rassicura Cavaterra – tanto che non si è registrata nessun’intrusione nel sistema comunale”.

18042013