12072013 scritte contro notte biancaSARONNO – Prima con una nota diffusa su internet “da alcuni nemici delle merci” poi sui muri di Saronno: così, come i preparativi, anche la contestazione alla Notte bianca di sabato 13 luglio è già iniziata.

Negli ultimi giorni in via San Cristoforo è comparsa la scritta “Notte bianca, conti in rosso”.

Un questo fronte la presa di posizione del sindaco Luciano Porro è stata molto chiara: “La Notte bianca non ha nulla a che fare con il consumismo. Certo c’è l’occasione di fare shopping ma è soprattutto un modo per vivere la città e stare insieme. Per quanto concerne i costi poi da anni abbiamo scelto la formula slow cost riducendo al massimo le spese che vengono in gran parte sostenute dai commercianti che organizzano gli eventi. Una disponibilità di cui non possiamo che essere grati”.

12072013

9 Commenti

  1. Ormai non c’è piu’ un muro libero. Sono costretti a fare le nuove scritte sopra quelle vecchie.
    Propongo un nuovo slogan ad effetto: muri OKKUPATI….

  2. Questa amministrazione capziosa e ottusa dovrebbe perlomeno aprire gli occhi. Possibile che, ad esempio, per le vie del centro non si possano mettere delle telecamere per evitare questo scempio (vedi Paolo). Campagna”DALLA PARTE DEL CITTADINO”

    • Caro, il centro storico è cosparso di telecamere, ce n’è in ogni dove, davvero, la prossima volta che passeggi alza lo sguardo e te ne accorgerai.

      • Se così è non vedo perché mai non si interviene! ?! Non penso che nei paesi vicini vi è un centro (e non solo) così palesemente imbrattato. Telecamere, bene. Ma usatele come prove accidenti!!!

      • Egregio sig.Lucchesi visto che, come dice lei, il centro pullula di telecamere, sarebbe davvero il caso di dare le dovute multe ai signori della notte. Sebra di essere a Quarto Oggiaro. Un minimo di decenza, che diamine! Ma che figura ci facciamo con le persone che vengono da fuori.

  3. Le famose telecamere non dovevano servire anche per dare le multe” a posteriori” ai vari botellon?
    Che fine hanno fatto? Sara Giudici puoi indagare?
    Altriimenti sospetto facciano solo parte dell’arredo urbano…

Comments are closed.