CARONNO PERTUSELLA – “Desta grande preoccupazione la decisione dei Riva di sospendere l’attività negli impianti siderurgici italiani, tra i quali c’è anche lo stabilimento varesino di Caronno Pertusella, e di lasciare a casa, senza retribuzione, gli oltre 1400 lavoratori del gruppo”. A parlare è la deputata Maria Chiara Gadda del Pd.

protesta operai riva caronno (1)

“Oltre a esprimere tutta la solidarietà agli operai coinvolti, su cui ricade un inaccettabile fardello di una situazione oltremodo complessa, sosteniamo l’operato del ministro Zanonato, che in queste ore si sta attivando per fare pressioni sulla società al fine di trovare una soluzione che preservi la situazione occupazionale e le forniture di acciaio in Italia. In quest’ottica è positivo che il ministro si sia attivato celermente per incontrare già nella giornata odierna i sindacati e lunedì il presidente dell’Ilva Ferrante. Questi stabilimenti difficilmente potranno essere soggetti a commissariamento perché al loro interno non vi è una situazione di disastro ambientale come all’Ilva di Taranto, ma devono essere percorse tutte le strade possibili per arrivare ad una soluzione in tempi rapidi. La grave decisione dei Riva va a pesare su una situazione oltremodo difficile. Un lungo stand-by produttivo degli stabilimenti rischia di far perdere ordinativi e clienti, un allarme lanciato anche dai sindacati, in un momento in cui molti paesi concorrenti non aspettano altro che questo” afferma la deputata Gadda.

130913