lara comiSARONNO – “Ringrazio la Guardia di finanza per la brillante operazione a dimostrazione della grande efficienza delle forze dell’ordine che hanno un perfetto controllo del territorio. I fondi comunitari sono un’importante chiave per lo sviluppo dei Paesi, basterebbe ricordare che per il periodo 2014-2020 l’Italia conterà su risorse targate Europa per 110 miliardi. Ma occorre vigilare affinché non avvengano malversazioni da parte di personaggi e società disonesti che ottengano con raggiri risorse delle quali non hanno diritto, ciò a danno di imprese corrette. Purtroppo sotto quest’ottica l’Italia è ai vertici delle classifiche sulle irregolarità nella gestione dei fondi europei quando alcuni Stati europei hanno un tasso di segnalazione di frodi pari allo zero per cento. Anche questa è una questione che va affrontata”.

Lo afferma il coordinatore del Pdl di Varese ed europarlamentare, la saronnese Lara Comi, in merito all’operazione della Guardia di finanza di Saronno che, coordinata dalla Procura di Busto Arsizio, ha scoperto una maxi frode per 4 milioni e mezzo di euro a danno del bilancio dell’Unione europea. Protagonista della frode una società del Saronnese che ha utilizzato l’escamotage di un giro di false fatturazioni. L’operazione ha portato a tre arresti.

171013

7 Commenti

    • Congratulazioni alla GDF di Saronno, ma cosa ha fatto Comi in questa vicenda per essere osannata cosi’ ?

  1. Congratulazioni alla GdF di Saronno.
    E’ ora che la tenenza della GdF di Saronno venga “promossa” a compagnia cosicche’ ci siano piu’ agenti per il pattugliamento (soprattutto notturno) contro lo spaccio della droga.

  2. i protagonisti ( la gdf saronnese) messi in secondo piano dall’imbucata di turo ( Comi), della serie prendiamoci i meriti di altri…

Comments are closed.