Alberto paleardiSARONNO – “La lettera di nomina è già arrivata, devono sono avvisarmi sono del giorno di insediamento”. Nasconde a stento il proprio entusiasmo Alberto Paleardi, storico esponente del Pd saronnese, quando racconta la propria elezione a consigliere comunale del Sestriere, notissimo centro e stazione sciistica in provincia di Torino.

“Conosco da tempo la realtà di Sestriere – spiega il presidente della commissione Lura e membro del cda del parco sovracomunale – e quando quattro anni fa l’ex sindaco Andrea Maria Colarelli mi ha proposto di candidarmi ho accettato con piacere”. Ora Paleardi, il primo dei non eletti, è pronto a scendere in campo: ”Ho ricevuto da pochi giorni la lettera di nomina a fronte delle dimissioni di Roberto Bompard, la cerimonia d’insediamento avverrà nelle prossime settimane”.

Il saronnese, conosciuto in città con il soprannome di Lurologo per il grande impegno con cui segue la situazione del torrente, è pronto a rimboccarsi le maniche: ”Credo che l’esperienza maturata in questi anni a Saronno possa essere utile per dare il mio contributo anche nella realtà piccola ma estremamente vivace ed affascinante di Sestriere”.

Nel consiglio comunale Paleardi porterà sicuramente una ventata di novità del resto già nella città degli amaretti il saronnese è in prima linea con tante iniziative, dai controlli in stivali da pescatore nel Lura, al recupero/restuaro della bicicletta trovata nel corso d’acqua.

30012014

18 Commenti

  1. per chi ha a cuore la Lura e ha apprezzato l’impegno di Alberto questa notizia non suona molto gradita – i conservatori saronnesi vedono allontanarsi un pericoloso renziano e hanno l’opportunità di riportare la Lura nelle mani di un dogmatico osservante inconcludente – per Alberto un vero salto di qualità : dal fetore del Lura all’aria frizzante e pura di Sestriere – in bocca al lupo !

  2. Certo che andare fino al Sestriere per partecipare al consiglio comunale di un luogo così lontano deve essere un impegno gravoso in termini di tempo, di costi di viaggio. ed immagino la difficoltà a deliberare su argomenti di un luogo tanto diverso e lontano da Saronno.

  3. Pensate a quanto costerà alla collettività!!!! Trasferte Saronno-Sestriere e pernottamento nel caso il consiglio comunale o altre attività finissero oltre la mezzanotte.
    Se il nuovo consigliere comunale vorrà dimostrare un minimo di rispetto verso i suoi elettori, il suo primo atto dovrebbe essere la rinuncia alle indennità di trasferta.

  4. caro indiano padano è chiaro che il Paleardi rinuncerà alle indennità di carica ed ai rimborsi e che pagherà di tasca sua gli eventuali pernottamenti e presto lo ufficializzerà proprio qua su “il saronno”
    e finalmente dimostrerà a tutti che è una persona seria

  5. Cittadino, il consigliere comunale a saronno sono io e mi chiamo mario paleardi. Percepisco un gettone di presenza di 30 euro lorde x ogni consiglio comunale a cui partecipo e non ho nessun , ripeto nessun, rimborso spese. Chiaro!!!!

    • Era già chiarissimo, forse è stata una svista.

      Gli auguro una lunga e costante permanenza lassù.

      • Gli abitanti di Sestriere sono 889; essere consigliere con un voto è una bella soddisfazione

  6. Ma quali indennita di trasferta e pernottamenti??? Non spetta nulla di tutto cio’….rosiconi

Comments are closed.