SARONNO – In un paio d’ore i pompieri, arrivati dalle province di Varese, Como e Milano, in supporto alla squadra di Saronno hanno domato le fiamme che si sono sviluppate in un capannone della Benasedo, azienda specializzata nella produzione di resine tramite la trasformazione di oli natunali in prodotti industriali.

L’allarme è scattato intorno alle 14,30 quando alcuni residenti di via Asiago, alla periferia di Caronno Pertusella hanno sentito un botto ed visto una densa nube di fumo alzarsi dal capannone situato al centro dell’azienda. Immediata la chiamata al 115 che ha inviato i pompieri di Saronno subito raggiunto da squadre arrivate da altri distaccamenti. I vigili si sono messi subito all’opera per spegnere le fiamme che hanno provocato una nube di fumo visibile, complice la bella giornata, fino a Limbiate.

Intorno alle 16 le prime buone notizie con le fiamme circoscritte e domate anche se saranno necessarie ancora molte ore di lavoro per smassare tutto il materiale bruciato ed assicurarsi di aver spento ogni focolare. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri, un’ambulanza della croce azzurra di Caronno Pertusella e protezione civile che ha provveduto a tenere lontano curiosi e i tanti passanti accorsi per vedere l’accaduto. Gli uomini in giallo hanno provveduto anche a bloccare la circolazione in via Asiago ma anche in viale Europa.

Sul posto è subito arrivato anche il sindaco Loris Bonfanti che ha parlato con i responsabili dell’azienda e mantenuto i contatti con il prefetto. Tra i diversi mezzi dei pompieri anche uno specifico per le emergenze chimiche anche se al momento non sembra che ci sia stata dispersione di sostanze tossiche.

Ecco le immagine delle operazioni dei pompieri (la foto di copertina è di Matteo Turconi)

2 Commenti

  1. Il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Saronno dovrebbe essere potenziato con uomini e mezzi considerato l’elevato rischio delle zone industriali della zona ….

Comments are closed.