SARONNO – Oggi pomeriggio alle 15,30 in piazza Libertà si è aperto il presidio organizzato dalla sezione cittadina e varesina della Fiom: in avvicinamento alla manifestazione nazionale del 25 ottobre. “E’ un modo – spiega il portavoce saronnese Fiom Giovanni Tonelli presente con una ventina di lavoratori – per ricordare alla città il momento difficile che sta vivendo il settore anche nel Saronnese: ci sono molte aziende che stanno lavorando solo grazie alla chiusura dei competitor ed altre che sono tornate a far ricorso agli ammortizzatori sociali perchè la crisi continua a mordere. Non è certo chiedendo sacrifici o togliendo tutele ai lavoratori che si può uscire da questa situazione”.

In piazza con le bandiere della Fiom e cartelli che riprendono gli slogan del premier Renzi da “#nojobact #sigoodjob” a “Renzi #cambiverso” anche alcuni lavoratori della Riva acciaio: “E’ una delle ultime grandi aziende rimaste alla Luve di Uboldo, ma anche quelle piccole che storicamente costituiva la spina dorsale di questo comprensorio sono in netta diminuzione”. Il prossimo appuntamento sarà per mercoledì 22 ottobre per una manifestazione a Varese davanti alla Prefettura.

15102014