UBOLDO – “Tra le Amministrazioni comunali del Saronnese quella più cara, quella cioè dove sindaco e assessori percepiscono più soldi, è quella di Uboldo. Nessuno scandalo, ognuno fa le sue scelte e la Giunta di Uboldo ha scelto con deliberazione del 10 agosto 2014 l’attuale quantificazione delle indennità”.

Inizia così una nota stampa della lista civica d’opposizione Per Uboldo Colombo sindaco.

Certo, si sarebbe potuto scegliere di percepire qualcosa in meno, ma poco conta. Giustamente la politica non è volontariato ma è una vera e propria attività. Chiariamo che le indennità percepite si aggiungono agli stipendi che ciascuno percepisce per la propria attività professionale non politica. Ma non siamo d’accordo quando c’è chi dichiara che la colpa sarebbe delle opposizioni! Perchè “non si può chiedere di lavorare gratis per il Comune e di rischiare del nostro per colpa di chi fa opposizione a colpi di segnalazioni alla Corte dei Conti”. Dunque secondo questo teorema se il sindaco Lorenzo Guzzetti e gli assessori ad Uboldo percepiscono una indennità maggiore rispetto a quella dei colleghi degli altri Comuni è solo colpa delle opposizioni. Complimenti! Anche questa volta la maggioranza cerca di scaricare sulle opposizioni tutte le colpe di questo mondo

Opposizioni, precisiamo, che per la loro attività (bella o brutta) percepiscono un gettone di presenza pari a circa 19 euro lordi a presenza (ciò significa circa 15 euro nette a presenza al consiglio comunale, per tutto il resto nulla). Cari signori, e signore, della maggioranza, siamo a Natale, almeno una volta assumetevi le vostre responsabilità e non tirateci in ballo. E’ ora che ognuno risponda delle proprie scelte.

19122014

1 commento

  1. Guzzetti non ha soldi per il giudice di pace, ma per le sue tasche e quelle dei suoi amici ci sono, eccome se ci sono.

Comments are closed.