SARONNO – TURATE Ha faticato la chiesa di San Pietro e Paolo di Turate a contenere tutte le persone che stamattina alle 11 si sono radunate per l’ultimo saluto a Maria Cristina Tischer, la 51enne pediatra scomparsa giovedì mentre era impegnata a visitare i suoi piccoli pazienti nell’ambulatorio di via Bossi a Saronno.

Attorno ai figli Davide, Paola, Marco e Filippo, alla mamma, al fratello e i parenti tutti si sono strette due comunità quella di Turate e quella di Saronno. Tantissimi i genitori che hanno partecipato con i propri figli per un ultimo saluto alla dottoressa. Decine le corone e i mazzi di fiori dal amici, familiari e colleghi.

Nella sua omelia don Maurilio Frigerio ha ricordato la dedizione con cui Cristina Tischer svolgeva la propria professione “per lei il giuramento di Ippocrate non era rimasto lettera morta ma era una vocazione che portava avanti giorno dopo giorno occupandosi dei suoi pazienti”. Ha concluso invitando tutti a mantenere viva la memoria di Maria Cristina “che sia una memoria feconda che ci aiuti a consolare la famiglia e a portare avanti quanto in lei credeva”.

Al termine del funerale, prima di un lungo applauso che ha riunito oltre 450 persone presenti, una compagna di scuola e un collega hanno letto un breve ricordo tratteggiando la figura della 51enne nella vita privata e nella sua attività professionale che passava anche attraverso l’impegno al carcere di Como dove si era prodigata per migliorare gli spazi per i più piccoli. Lacrime e commozione sul sagrato della chiesa per la benedizione finale. La salma è partita per la cremazione.

09022015