cattaneo raffaele e danteCERIANO LAGHETTO – Partecipazione, ottimizzazione delle risorse, valorizzazione del tessuto sociale e culturale, un impegno costante e concreto. Sono queste caratteristiche ad aver spinto il Consiglio regionale della Lombardia a premiare, questa mattina, il sindaco di Ceriano Laghetto, Dante Cattaneo.

Lo si apprende da un comunicato della Regione.

La cerimonia di Palazzo Pirelli rientra nell’iniziativa “Un Consiglio per la buona politica”, voluta dall’attuale Ufficio di Presidenza per mettere in risalto il lavoro dei tanti amministratori locali che quotidianamente si spendono per il bene della propria comunità.

“Con il riconoscimento di oggi – ha dichiarato il presidente Raffaele Cattaneo, saronnese – sono tredici i sindaci che hanno ricevuto questo attestato nato dalla volontà dell’assemblea di valorizzare e far conoscere esempi di buona politica, affinché diventino patrimonio di comune conoscenza e contribuiscano a rinsaldare il legame tra le istituzioni e i cittadini. E’ con questo spirito stamane ospitiamo la testimonianza di un altro amministratore lombardo: il sindaco di Ceriano Laghetto, Dante Cattaneo, la cui candidatura è stata presentata dal capogruppo della Lega Nord, Massimiliano Romeo”.

Come si legge nella motivazioni, il sindaco “ha saputo ben coniugare il valore dell’ottimizzazione delle risorse economiche con quello della partecipazione diretta della cittadinanza nella scelta di destinazione delle medesime, per la valorizzazione sociale e culturale del territorio, esprimendo un suo personale impegno al servizio della comunità locale di appartenenza”.

“Condivido questo riconoscimento con tutta l’Amministrazione comunale, con i tanti volontari che rendono speciale la nostra comunità e con i cittadini che non ci fanno mai mancare il supporto in termini di apprezzamenti e solleciti – ha spiegato Cattaneo – Oggi la sfida dei sindaci dei piccoli Comuni è riuscire a garantire servizi e qualità della vita senza cadere nella trappola della tassazione a cui ci costringono i continui tagli nazionali”.

“Ho indicato il sindaco Cattaneo – conclude Romeo – per suggellare un apprezzamento che gli viene dai suoi cittadini: un buon amministratore è riconosciuto prima di tutto dalla gente e la capacità di risparmiare, di coinvolgere associazioni, di avere proposte e programmi innovativi sono una bella caratteristica di questo Comune brianzolo, grazie ovviamente al suo sindaco”.

Alla cerimonia erano presenti anche il consigliere segretario Daniela Maroni (Lista Maroni), il consigliere brianzolo Stefano Carugo (Ncd) e il capogruppo di maggioranza a Ceriano, Roberto Crippa.

25022015

12 Commenti

  1. Giusto riconoscimento ora che il coraggioso guerriero della libertà dei popoli sta per partire per le trincee di Donetsk 🙂

  2. Pazzesco, questi si premiano tra di loro e poi se la tirano anche!!!

    E’ come se una squadra di calcio si inventasse il proprio pallone d’oro e poi lo assegnasse a un proprio giocatore, vendendolo in giro come il calciatore dell’anno.

    Un po’di dignità, per favore……

  3. Io abito a Ceriano Laghetto e garantisco che Cattaneo, con la sua amministrazione, è un ottimo primo cittadino. Ceriano è una cittadina pulita ordinata e sempre attiva con iniziative anche per i giovani

  4. solo chi non ha occasione di frequentare in prima persona questo comune non capisce come le cose funzionano bene , a partire dalle scuole primo passaggio di un percorso di crescita dei futuri cittadini. l’unica contestazione è la continua variazione della viabilità e avere trasformato a senso unico la “via consorziale della cassinetta ” in località dal pozzo

    • il senso unico in via della Cassinetta a Dal Pozzo è una cosa intelligente invece, anzi invito i vigili di Ceriano a multare tutti quelli che vi entrano in contromano creando pericolo

  5. Noi invece ne abbiamo uno che dà la cittadinanza onoraria agli extracomunitari. E intanto in stazione si spaccia. si scippa, si spaccano i vetri delle auto, ecc.

    • aggiungo io che, in quanto a premi e riconoscimenti autoreferenziali, l’amministrazione di Saronno non ha nulla da imparare. Anzi!

  6. Io abito a Ceriano e pagare il massimo delle tasse non mi fa piacere essere “marchiato” carta d’identità firmata in verde o avere vie come “lega lombarda”, “sole delle alpi” e l’asilo intestato al leghista Cesarino Monti ancora meno. Servizi e qualità della vita …..chiedetelo a chi purtroppo ha in famiglia un disabile o è in difficoltà che servizi “non” da il Sindaco Cattaneo. E questo sarebbe un bravo Sindaco? A tutto c’è un limite. Se la sua carriera politica è già segnata dategli una poltrona senza prendere in giro la gente. Tanto ne manteniamo già tanti uno più uno meno non fa differenza!!!!

Comments are closed.