UBOLDO – Pregiudicati napoletani in trasferta al nord: cosa ci facevano proprio ad Uboldo, dove non conoscono nessuno e nessuno li conosce? Se lo sono chiesto anche i carabinieri, che li hanno fermato davanti ad un bar della trafficata via Iv novembre e li hanno rispediti a casa con il foglio di via.

carabinieri via diaz

E’ stata una pattuglia del locale comando, nella serata dell’altro giorno, a notare la loro presenza a bordo di una vettura con targa della Bulgaria, una Ford Focus. I documenti del veicolo erano in ordine, i due non del tutto: c’era un 27enne con una sfilza di precedenti per truffa, rapina, droga ed altro ancora; ed il suo amico, 28enne, aveva avuto guai per porto d’armi e droga. Ad insospettire ulteriormente i militari l’inconfondibile odore proveniente dall’abitacolo della Ford: odore di marijuana. E’ scattata la perquisizione, i due sono risultati “puliti” ma nell’abitacolo in un pacchetto di sigarette è stato trovato un involucro con una dose di “erba”. I carabinieri hanno chiesto alla questura di emettere il foglio di via obbligatorio, prontamente consegnato agli interessati ai quali è stato dato un giorno di tempo per tornare alla loro dimora a Napoli. E per tre anni non potranno più fermarsi sul territorio di Uboldo.

(foto archivio)

12092015

6 Commenti

  1. Queste procedure sono ridicole, ma come si può pensare che chi riceve fogli di via o espulsioni se ne vada? Tanto se li ritrovano non fanno loro nulla, a parte un’altro foglio il cui utilizzo è evidente.

  2. Espulsi perché pregiudicati o perché napoletani? Mi pongo la domanda perché a quanto mi risulta lo status di pregiudicato non implica l’automatica espulsione da un comune. Cmq articolo molto approssimativo e come al solito lascia molti dubbi sulla sua veridicità

  3. figuriamoci! se ne strafregano dei nostri fogli di via i clandestini.. ops diversamenteitaliani ….perche’ dovrebberlo farlo gli altri !
    Le regole valgono per tutti!! o no?

Comments are closed.