SARONNO – Ecco le prime immagini sul blitz degli antifascisti durante la seduta del consiglio comunale che si è tenuto venerdi sera al palazzo dell’Insubria. Una ventina di militanti sono entrati in sala Vanelli poco prima delle 21. Con loro avevano alcuni volantini ed uno striscione, che hanno tentato di srotolare ma senza successo a causa dell’intervento della polizia locale.

Sul volantini era riportata un’ironica immagine di una scatola di fagioli, con l’etichetta verde, con un grande fagiolo con la fascia da sindaco e l’elmetto da nazista ed accanto altri due piccoli fagioli con delle svastiche.

Chiaro l’obiettivo dei manifestanti: chiedere al sindaco Alessandro Fagioli di essere il primo cittadino di tutti e di far rispettare l’intera Costituzione compresa la disposizione contro l’apologia di fascismo. A sgomberare l’aula sono stati gli agenti della polizia locale. Gli attivisti si sono ritrovati all’esterno e poi si sono dispersi. I lavori del consiglio comunale sono ripresi dopo un’interruzione di qualche minuto.

All’origine del blitz la decisione dell’Amministrazione di concedere il Paladozio per lo svolgimento Wolf of the ring, raduno di arti marziali organizzato da associazioni vicine all’estrema destra a cui il Comune ha concesso anche il patrocinio.

19 Commenti

  1. un blitz tipicamente “fascista”… in un consiglio comunale frutto di democratiche elezioni.

  2. Diamo i voti:
    Voto 8 al grafico che ha disegnato la scatola di fagiolini con fagiolini,semplice ma di grande effetto,finirai il liceo artistico senza difficoltà.
    Voto 5 ai vigili che hanno impedito che erano presenti in aula e non per strada a impedire spaccio,forti di bici,scippi ecc ecc.
    Voto 10 al signore nella foto in prima fila che non si è accorto di nulla,forse era li per sbaglio.
    Voto 3 a tutti quelli che pensano che esistano ancora fascisti e comunisti, oggi contano sono interessi per alcuni e essere mantenuti per altri:i vecchi valori non esistono più.
    Buona giornata

  3. “Simpatica” scatoletta verde, peccato quella piccola imprecisione: Alessandro non avrebbe MAI portato la fascia tricolore! …immagine da rivedere!
    Di dubbio gusto le icone legate al regime che fu: mah!

    • “Geniale” addirittura… nella patria dei Leonardo, Michelangelo ecc.
      Io la trovo di pessimo gusto, pensate a quante se ne potrebbero inventare e disegnare coi simboli dei regimi comunisti.

  4. La fascia non ci azzecca molto, e nonostante sia un gesto da condannare, non sono nulla in confronto a buonanno e i suoi colpi geniali.
    #DIMETTETEVI

  5. Effettivamente la scatola è brillante… Quasi quanto la tenuta del “presidente” del consiglio comunale ieri sera…

  6. E vogliamo parlare dell’outfit del presidente del consiglio comunale? giacca verde, camicia nera, cravatta verde smeraldo! Qui non è questione, malintesa, di politica, ma di semplice buon gusto!!!

  7. ….stona l’accostamento tra il puntale dell’elmo prussiano e l’aquila della Germania Nazionalsocialista….anche se non riesce a stupirmi vista la diffusa ignoranza tra i nostri giovani (e vecchi) contestatori.

  8. Dietro agli innumerevoli comunicati usciti in questi giorni, si nascondono addirittura 5 persone…!!!!

  9. intanto l’informazione corre, il grafico soccorre mentre il fagiolo grande coordina l’operazione dei vigili … un consiglio o uno show?

  10. Vorrei proprio sapere perché i miei commenti non sono stati pubblicati… Censurato per lesa immagine del presidente del consiglio comunale? A vestirsi così si fa danno da solo… E poi esistono le catture di schermo 😉

    • Tutti novelli Valentino e Missoni, muti in cinque anni di maglioncini improponibili e spigati siberiani… il verde brucia 🙂

Comments are closed.