SARONNO – Le scritte minacciose e di pessimo gusto comparse nella notte fra mercoledì e giovedì sui muri della palazzina della biglietteria dello stadio “Colombo Gianetti” di via Biffi e su un muro adiacente, anche “contro” Daniele Belardinelli, il tifoso varesino morto negli scontri fra sostenitori di Inter e Napoli il mese scorso, sono state rapidamente cancellate. Ieri, infatti, gli operai comunali hanno provveduto a farle scomparire sotto una mano di vernice, per quanto riguarda lo stabile della biglietteria si tratta di un intervento provvisorio, che sarà poi ultimato con la stessa vernice di colore grigio scuro di quella parte dello stabile, per ripristinare la situazione pregressa all’azione dei vandali.

Restano da pulire il monumento ai caduti di El Alamein, che si trova di fronte; e la targa viaria di via Biffi in ricordo di Nino Biffi, calciatore Fbc Saronno e medaglia al valor militare, anch’essa imbrattate con la vernice spray: sono in marmo, e quindi per pulirle dovranno essere utilizzati prodotti particolari e ci vorrà del tempo. L’accaduto aveva suscitato lo sdegno di tanti cittadini e le dure posizioni politiche e dell’Associazione paracadutisti.

(foto: la facciata dello stadio, ripulita)

19012019

5 Commenti

    • se avresti letto tutto l’articolo, invece di fare solo commenti supidi, avresti letto che si tratta di un lavoro provvisorio, che poi sarà sistemato con il giusto colore.

Comments are closed.