SARONNO – Sono stati il sindaco Alessandro Fagioli e l’assessore alla Cultura Lucia Castelli i primi visitatori della mostra “Auschwitz e la Shoah: per non dimenticare” aperta da oggi fino a giovedì nell’aula magna della scuola superiore Itis Riva di via Carso. 

La mostra è stata curata da Luca Lazzari: “Siamo partiti da una gita scolastica a Cracovia ed Auschwitz realizzata da una quinta alcuni anni fa. Con gli studenti abbiamo scelto una quarantina di foto che abbiamo stampato in bianco e nero. Abbiamo realizzato anche un percorso di approfondimento con tabelloni informativi che corrono paralleli a quelli fotografici. Ad alternarsi con gli scatti ci sono invece alcune testimonianze”. 

La mostra ha ottenuto il patrocinio dell’Amministrazione comunale e sostegno dall’Informagiovani che ha fornito i pannelli per l’esposizione dei materiali. 

“È’ bello vedere insegnanti e studenti lavorare insieme per approfondire e fare memoria – hanno commentato il sindaco Fagioli e l’assessore Castelli – sono partiti dall’esperienza sul posto della gita per creare un percorso fruibile anche da altri studenti”. Ed effettivamente alla mostra è prevista la visita di alcuni classi delle scuole medie cittadine. 

Fagioli rimarca: “La concessione del patrocinio e il contributo con l’Informagiovani dimostra concretamente la disponibilità dell’Amministrazione a collaborare con le diverse realtà cittadine”. Non manca una chiosa sulla querelle per la mancata collaborazione con il comitato promotore per gli eventi della giornata della Memoria. “Non abbiamo mai chiuso le porte o mancato di rispetto a nessun’associazione. D’altra parte invece c’è chi ha accusato il sindaco di essere nazista (posizione lontanissima dal mio pensiero) e che continua a fare attacchi politici anche all’interno della propria attività nella società civile. Credo che i due aspetti devono essere distinti”. 

5 Commenti

Comments are closed.