SARONNO – Pochi ingressi ma tanta confusione per l’inaugurazione dell’apertura pomeridiana della zona a traffico limitato: da oggi pomeriggio alle 15 per effetto della sperimentazione avviata dal sindaco Alessandro Fagioli, la zona a traffico limitato, o meglio l’anello tra via Cavour, piazza La Malfa, piazza De Gasperi e vicolo Pozzetto, è aperta a tutti gli automobilisti.

Pochissime però le persone che ne hanno approfittato ad entrare nei primi 45 minuti è stato solo Matteo Romanò, fondatore del comitato “Dico no ai 30 all’ora”, curioso di testare la novità.

POSTEGGI
Malgrado nessun automobilista non autorizzato abbia utilizzato il nuovo servizio gli stalli della zona erano praticamente tutti occupati. Solo una decina i posti liberi. Gli altri, anche quelli con le righe blu destinati a chi arriva da fuori, erano occupati da residenti. Per questo motivo sono scattate una serie di multe della polizia locale. Nella prima mezz’ora sono state sanzionate una decina di auto e qualche residente se l’è cavata spostando l’auto all’ultimo minuto.

PARCOMETRI
A confermare lo scarso utilizzo delle piazze da parte di esterni, o di residenti che versavano il dovuto per usare gli stalli blu, lo scarso utilizzo dei parcometri che hanno emesso solo uno scontrino.

CONFUSIONE
Tanti i residenti e i commercianti che si sono lamentati della confusione sulla gestione della sosta: dai cartelli poco chiari alle righe (in vicolo Pozzetto si vedono chiaramente quelle gialle sotto quelle blu scorite e non è facile capire quali siano in vigore). Non manca poi chi utilizza il pass dei commercianti che consente di posteggiare pagando la sosta per l’intera giornata. In questo caso è decisamente arduo capire dove si potesse sostare.

CONTROMANO
Altra problematica è quella del contromano: nella prima mezz’ora malgrado la presenza di due pattuglie della polizia locale e del comandante Giuseppe Sala sono state due le auto, per altro di residenti, che si sono infilate in contromano in vicolo Pozzetto (diventato senso unico verso corso Italia) e nel passaggio tra piazza De Gasperi e piazza La Malfa.

18072016

11 Commenti

  1. ma qualcuno pensa veramente che i commercianti vendano di piú ed il centro si rianimi? doveva rimanere pedonale.

  2. …insomma l’ennrsimo dosastro di questa ormai palese disastrata amministrazione che tanto vuol fare ma alla fine non riesve a petseguire un proficuo risultato.
    Gallimento con i telos, istituzione del coprifuoco dei bar che non srrve a nulla, notte nianca con presenze al minimo storico, adesso la ZTL, domani …i 30km/h?!
    Spno dtati votati per garantire la SOCUREZZA, almeno questa la facessero giusta e lascino stare tutto il resto, lascino stare le idee strane che arrivano da SAC

  3. Ma come, ieri tutti a gufare prevedendo milioni di auto in ingresso, decine di ciclisti e pedoni a rischio, parcheggio selvaggio.
    Oggi a criticare per la scarsa affluenza?

  4. Certo…il sindaco e l ‘amministrazione volevano fare soldi…e ci sono riusciti.I cittadini ,automobilisti,di Saronno dovrebbero fare ostruzionismo evitando di passare per la zona in questione.Che vergogna!!

  5. La strettoia di p.za volontari del sangue non sopporta un aumento del traffico va fatto un senso unico . Forse l’amministrazione dovrebbe consultare uno psichiatra.

  6. non ho nulla contro qs amministrazione, sono contento che Saronno si sia liberata dalla precedente inqualificabile amministrazione ma nel caso specifico penso: che gran minchiata!

  7. A proposito dell’apertura del centro alle auto siamo al paradosso:Avendo un box doppio e tre auto,per la terza auto abbiamo sempre pagato un canone annuo,per poterla lasciare nei parcheggi riservati ai residenti.Ora l’intelligente e assurda novità:dal lunedì al venerdì,al pomeriggio,bisognerà pagare la sosta,come quelli che ora possono entrare,2 euro all’ora,oppure si dovrà cercare uno dei parcheggi riservati(pochissimi e insufficienti),lontani da casa,altrimenti si prende la multa.E i soldi pagati prima non contano più?Meditate gente,meditate!?

Comments are closed.