SARONNO – Nuovo raid sui muri saronnesi: a colpi di svastiche e di insulti al centro sociale cittadino qualcuno armato di vernice nera ha “risposto” al blitz e alle scritte realizzate prima di Natale dagli anarchici.

Tutto è iniziato nella notte tra sabato 17 e domenica 18 dicembre, quando alla vigilia del corteo per conclude la tre giorni “contro le frontiere e le barriere” anarchici realizzarono decine di scritte sulle saracinesche, le vetrine e i muri delle attività commerciali di corso Italia, piazzetta Portici, piazza Riconoscenza e l’inizio di via San Cristoforo. Saronno si risvegliò così ricoperta di maxi scritte realizzate con spray rosso. Alcune furono subito cancellate vista la giornata di shopping in programma ma la maggior parte, quelle sulle saracinesche e sui muri, sono ancora lì.

Su quelle scritte nelle ultime ore sono stati realizzati dei contro graffiti. Insulti ai ragazzi del centro sociale sono stati aggiunti agli slogan anarchici con pennarello nero così come decine di svastiche. Particolare il “contributo” sulla vetrina di un’ex negozio di intimo ormai chiuso in corso Italia. E’ comparso oltre un insulto per i centri sociali anche lo slogan “La notte dei cristalli si avvicina”.

Un blitz che ha aumentato l’indignazione di commercianti e residenti del centro stanchi dell’esponenziale aumento delle scritte, ormai i muri puliti sono davvero una minima parte).

15012017

18 Commenti

  1. ma la lega non avrebbe dovuto ripristinare legalità, decoro, sicurezza?

    fateci un piacere..

  2. Mi domando perche’ dare la colpa alla Lega, quando voi di sinistra avete distrutto, massacrato una citta’, vi renedete conto che siete ridicoli voi radical del parlare con i soldi in tasca e non fare niente ma proprio niente .

    • Mi scusi ma ora ad amministrare la città ci sono loro e in campagna elettorale hanno fatto promesse ben precise. Bisogna ancora prendersela con i precedenti amministratori? Non direi proprio.

      Poi per me, la colpa, non è della singola amministrazione, non era loro prima e non è di chi c’è ora, è un discorso più complesso.

  3. Derideri merito potest qui, sine virtute, vana exercet minas
    Sindaco, de te fabula narratur

      • Verrà a lezione da te, maestro tuttologo.
        A proposito, manca un verbo nel tuo commento in itagliano.

  4. Ma dove sono finite le telecamere del Sindaco? Che dovevano tanto garantire la sicurezza dei Saronnesi…

    • la domanda corretta è dove sono finiti i soldi usati per l’acquisto delle telecamere?? Chissà se qualcuno conosce l’utilizzo del rapporto costi/benefici…..

  5. Ma i proprietari delle mura del negozio dove sono? Dovrebbero anche velocemente pulire le vetrine…ieri in zona aci c’erano una trentina di spacciatori indisturbati però le nostre forze dell’ordine erano tutte impegnate per la festa di Sant’Antonio…uno scandalo. È una vergogna sociale. Non siamo più sicuri in casa nostra. Però i vigili sanno essere autoritari con le multe per divieto o per mancato pagamento parcheggio. Che pena.

    • condivido al 100% il giudizio sull’operato dei vigili urbani, o polizia locale che dir si voglia

  6. Vedo quotidianamente soggetti strapagati incapaci a tutti i livelli.
    La politica è solo la punta dell’iceberg.
    È l’Italia che è così.
    L Europa è così e Saronno non fa eccezione

  7. Che il problema è complesso credo che tutti lo capiscono, che poi le leggi odierne e i varii commentatori siano in buona fede devo dire che la vecchia amministrazione diceva che il problema sicurezza era nella media italiana e quindi eravamo tranquilli.A mi me disevan che ul bùs al và serà quan l’è piscinin….,dopo nanca ul Signur l’è bo no.

  8. lasciate stare il sindaco ha già fatto un lungo discorso oggi alla festa di sant antonio e il 17 deve fare il fuochista. poi dopo il riposo penserà ai problemi di saronno

Comments are closed.