SARONNO – Malgrado gli strali del sindaco Alessandro Fagioli contro l’associazione nazionale comuni d’Italia il comune di Saronno continuerà a far parte dell’Anci.

Nelle ultime ore all’albo pretorio è stata pubblicata la deliberazione con l’impegno di spesa di “7.917,40 euro a favore dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia (Anci) relativa alla quota di adesione per l’anno 2017”.

Una notizia decisamente inattesa visto che, nel settembre scorso, il primo cittadino aveva annunciato l’intenzione di uscire dall’Anci. Tutto era iniziato per l’iscrizione di Saronno a Conord la “Confederazione delle provincie e dei comuni del nord”.
Una scelta che il primo cittadino aveva spiegato con ragioni prima di tutto politiche ma non senza sottolineare la presenza un vantaggio economico. “Con questa soluzione – aveva dichiarato Fagioli a settembre – ci sarà anche un risparmio economico (sia Anci sia Conord prevedono quote associative calcolate in base al numero degli abitanti ma la seconda ha un costo unitario inferiore ndr). Comunque il motivo del cambiamento non è questo ma, lo rimarco con decisione e forza, la maggior attenzione che Conord ha per le reali esigenze delle amministrazioni locali”.

Una posizione che Fagioli rimarca anche oggi: “Nessun no prevenuto ad Anci ma ormai da diverso tempo invece di portare sui tavoli istituzionali la voce degli enti locali, che poi è l’aspetto che interessa ai Comuni, l’associazione ha preso posizioni filogovernative. Se ci dovesse essere un cambio di rotta Saronno resterebbe nel sodalizio. In caso contrario l’adesione si rivelerebbe inutile perché ci sono altre realtà, come Conord ed Upel, che offrono gli stessi servizi quindi si potrebbe far a meno di Anci”.

E quindi la determinata per l’adesione per il 2017?
“Niente di strano – chiarisce il sindaco – c’è una finestra di tempo che permette di non rinnovare l’adesione non ci sono state le tempistiche per sfruttarla”.

13032017

23 Commenti

  1. Quindi adesso paghiamo sia per ANCI che per CONORD? Anzichè risparmiare paghiamo il doppio? Tutto per un vezzo politico? Ma è cosí che si “buttano” i soldi dei contribuenti?
    Un cittadino deluso da una poco oculata amministrazione.

  2. Evvai!
    Dopo le patenti dei vigili un’altra bella figura, adesso fai così: fermo ed immobile per i prossimi tre anni almeno non fai altre va….te

  3. Certo che se il sindaco e la giunta sono in letargo i tempi sono stretti.
    Bun no questo è l’aggettivo giusto per questi qui.

  4. Mi vien pensare che al signor Fagioli serva “uno staff” più numeroso di quello che ha attualmente.

  5. …chissà cosa avevano da fare…. neppure lo staff li ha avvisati?? Le comiche continuano

  6. Altra barzelletta, andiamo con conord che costa meno e alla fine paghiamo sia conord che anci. Genio. Ah ah ah

  7. Meno male che c’é lo staff da 125.000 euro più altri dirigenti che guadagnano più di 100.000 euro ciascuno che consigliano il nostro preparatissimo sindaco Beans.

  8. Alla fine Fagioli riesce nel suo intento di essere ricordato a lungo nella storia di Saronno. Se non ci si riesce come miglior sindaco (s minuscola) di sempre, si battono tutti i records come PEGGIOR sindaco di sempre. Nei secoli dei secoli…amen.

  9. Siamo allo sbando totale e siamo solo a metà mandato.
    Se continuiamo così il Telos occuperà anche il municipio.
    SVEGLIAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!

  10. “C’è una finestra di tempo che permette di non rinnovare l’adesione non ci sono state le tempistiche per sfruttarla”.

    O la finestra durava solo qualche centesimo di secondo oppure…

  11. I cittadini di Saronno hanno il sacrosanto diritto di sapere la verità di questa ultima “disattenzione” dei pensanti leghisti di disdire nei tempi corretti l’adesione all’ANCI. La conferma all’Associazione è stata inevitabile per dovere di indirizzo politico a rispettare le illusioni che vengono propinate dal vertice apicale. E’ davvero convinto il nostro sindaco che alla prossima tornata elettorale nazionale la Lega avrà uno spiraglio di governo della Nazione Italia? Illusione.

  12. Credo non nei ritardi ma nelle valutazioni politiche dei governanti.
    A volte gli interessi prevalgono sulle idee.

  13. in realtà la delibera di giunta l’hanno fatta il 30 agosto, sapevano benissimo che non avrebbero potuto disdire l’iscrizione all’Anci, ma la fede leghista se ne frega dello sperpero, così per due anni doppio tesseramento !!
    Ai saronnesi 12.000 euro in meno a bilancio per i servizi. Complimenti ai Fagioli.

  14. Ma non è che il tutto sia un finanziamento alla lega visto come è nata e strutturata Conord????

Comments are closed.