SARONNO – “Caro Sindaco, stai dicendo il falso”. Inizia così l’ex assessore Roberto Barin quando commenta su ilSaronno le spiegazioni fornite dall’Amministrazione comunale sulla scelta di rendere a pagamento gli stalli blu tra viale Santuario e via Varese.

La vicenda è nota: mercoledì mattina gli operai hanno trasformato una ventina di parcheggi in una zona particolarmente critica sul fronte della sosta da zona disco a zona a pagamento. Il Comune ha spiegato che il provvedimento era stato preso “dando seguito al piano parcheggi approvato nel corso degli anni”.

Uno scaricabarile che non è piaciuto all’ex assessore Barin che dati alla mano ha replicato prima con un commento su ilSaronno quindi con una dettagliata nota.

Riassumendo Barin chiarisce come “il piano parcheggi non sia mai stato approvato, era uno studio” (e quindi gli stalli diventati a pagamento non possono essere una sua applicazione) e come “nel piano davanti al Santuario era comunque prevista sosta a disco orario, nessun stallo a pagamento al di là della ferrovia, ad esclusione delle aree già predisposte per i pendolari”.

E conclude: “Se ci fossero dubbi posso fornire una copia del piano”.

Nella nota inviata nelle ultime ore l’assessore è più specifico: “Innanzitutto il piano parcheggi progettato dall’ufficio mobilità a partire dal 2013 non è mai stato definitivamente approvato dalla maggioranza politica di allora, in quanto mancante di alcuni elementi essenziali, ovvero: l’ulteriore confronto con gli stakeholder principali (es: cittadini, commercianti, aziende); la copertura delle spese necessarie per l’attivazione del piano (si stimavano circa 300.000€); i tempi di attivazione del piano sull’intera città, valutabile in almeno 6 mesi e per correttezza da completare entro la fine del mandato”.

E chiosa: “Ritengo quindi molto interessante l’idea dell’Amministrazione di prendere in considerazione lo studio sui parcheggi a suo tempo fatto, ma deve essere chiaro che questo deve essere fatto nel suo insieme perché possa apportare veri benefici alla città. Tanto meno possono essere trasformati stalli da disco orario a pagamento senza avere una visione complessiva dell’area”.

07042017

18 Commenti

  1. E quindi non resta che concludere che ci sia anche in questa giunta un “pinocchio”: sará per caso un assessore? Continuo, e come me parecchi altri, a chiedermi cosa ci faccia SAC in giunta, forse adesso me lo spiego: il parafulmine in situazioni come queste.

  2. Dopo la chiusura del piccolo parcheggio interno al cortile dell’ex Seminario, arrivano le strisce blu in viale Santuario.
    L’accanimento dell’amministrazione Fagioli nei confronti dei saronnesi che frequentano il Santuario, dei pellegrini che vengono a pregare la Vergine dei Miracoli e dei turisti che, sempre più numerosi, ne ammirano l’incomparabile bellezza artistica è senza precedenti (e senza scusanti).

  3. Sta volta l’uomo verde l’ha fatta grossa…. affonda la nave… tutti sulle scialuppe … ci vediamo alle prossime elezioni…. forse!

  4. Veramente io avevo capito che il piano parcheggio approvato nel corso degli anni, non dalla precedente amministrazione (che anche in questo caso non ha fatto nulla se non uno “studio”).
    O Barin ha la coda di paglia o per una volta vuol dire ” almeno questa …..ta non l’ho fatta io”
    Personalmente, da utente della zona, sono favorevole alle strisce blu, basta che poi vigili e ausiliari passino per le multe soprattutto per la sosta selvaggia al di fuori delle strisce

  5. Questo è lo scomodo peso di avere SAC in giunta senza titolo elettorale. Credo che al riguardo con altre formazioni politiche nella passata legislatura lei ne sappia qualcosa o sbaglio? Nigro le dice nulla? Prima era uno solo, adesso i “poco” comodi sono due: Lonardoni e Banfi.
    Poi faccia lei… o meglio faccia Fagioli sindaco: meglio tenerli ancora o meglio un rimpasto di giunta e portare a termine il programma?
    Saluti.

  6. Complimenti… Almeno qui le strisce non sono sgocciolate con la pioggia, ed il lidl ha la fogna regalata da Saronno pagata a Gerenzano, i commercianti chiudono e apriamo la sagra della salamella a Origgio. Bravi, ci state proprio riuscendo a fare peggio della giunta precedente!

  7. è sempre colpa degli altri, sempre……mai che si assumano una responsabilità: quando verranno cacciati in malo modo la colpa sarà solo di Lonardoni e SAC (che tanto non esiste già più da un pezzo e non esisterà mai più, è servita solo a suo tempo per una scalata politica del suo fondatore, ma adesso…).

    Sempre più convinto che questa giunta sia la peggiore che Saronno abbia mai avuto. Ahinoi

  8. Guardiamoci attorno, tutti i parcheggi sono blu
    sono sempre i cittadini a pagare
    Così facendo allontaniamo sempre più i cittadini dal centro
    Unica forma di protesta è non usare i parcheggi, lasciamoli vuoti

  9. Guardiamoci attorno, tutti i parcheggi sono blu
    Sono sempre i cittadini a pagare
    allontanate sempre più i cittadini dal centro
    Unica forma di protesta é non usare i parcheggi

Comments are closed.