SARONNO – Non sono certi passati inosservati i controlli compiuti negli ultimi giorni dai carabinieri nelle zone “nevralgiche” di Saronno, come nei pressi della stazione ferroviaria di “Saronno centro” fra piazza Cadorna e dintorni e dell’ex Molino Canti, aree dove in un passato anche recente si sono verificati episodi di spaccio di droga e micro-crimine. Per questa operazione con finalità soprattutto preventive e dissuasive i militari hanno schierato ventitrè pattuglie, sia in uniforme e autovetture con colori d’istituto, sia in abiti civili e autovetture di “copertura”, che hanno identificato e controllato circa duecento persone, novanta veicoli ed otto pubblici esercizi. Controlli hanno riguardato anche l’area della stazione di “Saronno sud” a Cascina Colombara.

L’obiettivo è stato dunque quello di garantire maggiore sicurezza ai cittadini che, approfittando del lungo week end, si erano allontanati dalle proprie abitazioni: l’intervento ha consentito di svolgere una importante opera di monitoraggio che si rivelerà senz’altro utile anche in prospettiva futura.

06062017