SARONNO – Sono ancora in corso le indagini della polizia locale per verificare quanto emerso ieri mattina nel corso di un accertamento in un laboratorio per la realizzazione di vestiti.

La nuova attività ha aperto al Matteotti e, come prevede la normativa la polizia locale ha realizzato un controllo. Un’ispezione commerciale. La documentazione era tutta in ordine e i vigili non hanno riscontrato particolari criticità ma all’interno della sede si trovava un cittadino di nazionalità straniere privo di documenti. Un fornitore, un dipendente, un uomo presente per pura fatalità a fare chiarezza saranno gli agenti della polizia locale. Al momento del controllo lo straniero non ha fornito risposte e neppure i documenti.

Per il momento il 40enne è stato, come accade a tutti coloro che vengono trovati sul territorio nazionale privi di documenti, fotosegnalato e denunciato per violazione delle norme che regolano l’immigrazione. Sono anche stati presi tutti i provvedimenti per avviare l’iter di espulsione.

(foto archivio)

3 Commenti

  1. I cinesi a Prato hanno cancellato le attività di moltissime (la quasi totalità) famiglie italiane. Il segreto? L’illegalità ! I grandi marchi della moda, ne hanno approfittato e continuano ad approfittarne. La TV della Svizzera italiana, con grande coraggio, ha trasmesso un ottimo servizio, facendo anche i nomi.

Comments are closed.