SARONNO – Complice il vento di domenica molte arterie cittadine sono letteralmente coperte di foglie secche del resto in città, da via Roma a viale Rimembranze, da viale Prealpi a via Mazzini, i viale alberati non mancano.

Molte le segnalazioni di residenti alle prese con marciapiedi ricoperti di foglie cadute: “Adesso è secco e può anche essere piacevole camminarci sopra ma se dovesse piovere il rischio di cadute sarebbe altissimo”. Diverse le richieste di intervento arrivate nelle ultime ore all’ufficio verde in Municipio ed anche direttamente all’assessore all’Ambiente Gianpietro Guaglianone.

“Esiste ovviamente un piano prestabile per affrontare la raccolta delle foglie in autunno soprattutto nelle zone più critiche sia sul fronte della quantità sia sul fronte della problematicità. Stamattina vista la situazione e le segnalazioni dei saronnesi abbiamo effettuato un check con Econord in modo che fossero intensificata l’azione di raccolta e che soprattutto si risponda tempestivamente delle richieste di intervento dei cittadini”.

Tra le zone segnalate dai residenti via Radice dove i residenti hanno persino racimolato le foglie: “Le abbiamo anche raccolte ma non avevamo più contenitori in cui metterle”.

27112017

3 Commenti

  1. Che l’assessore si dia una svegliata!
    Ai tempi di Gilli queste cose non succedevano tempo mezzagiornata e di foglie nemmeno più l’ombra…

  2. Questa dovrebbe essere ORDINARIA amministrazione…figuriamoci se ci dovesse essere qualche evento straordinario. Erba alta, parchetti pubblici sporchi, cestini che esplodono, foglie non raccolte; mi dispiace ma dobbiamo bocciare l’assessorato all’ambiente, pur credendo inizialmente nella persona, purtroppo, per il nostro punto di vista, si è rivelato un flop. Ha ancora tempo per rimediare, si dia da fare.

  3. E’ AUTUNNO!!
    pensate agli alberi sradicati e non sostituiti zona torrefazione stazione…
    ancora tutto senza ombra… e verde…
    piazza “ex standa”: fornace in estate e ghiacciaia in inverno… basterebbero un paio di alberoni autoctoni!

Comments are closed.