MILANO – Nella giornata di oggi la Giunta regionale della Lombardia ha approvato la delibera contente le nuove deroghe relative al blocco degli Euro 3 Diesel. Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega al Pirellone Andrea Monti, già propositore di una mozione sul tema, approvata dal Consiglio regionale a settembre. “È una vittoria anche della Lega – afferma il lazzatese Monti – che si concretizza con le deroghe approvate oggi, grazie anche alla sensibilità del Presidente Fontana. Siamo soddisfatti per l’accoglimento di diverse delle nostre richieste, in particolare la deroga per chi dimostra, contratto alla mano, di aver già acquistato una nuova autovettura ma soprattutto l’esonero dal blocco per i cittadini con più di 70 anni di età. Quest’ultima in particolare va incontro alle esigenze dei cittadini più anziani che, con la sola pensione, potrebbero avere grossi problemi a cambiare il proprio mezzo di trasporto”.

“Altre deroghe inserite – prosegue l’esponente della Lega – sono quella per i soggetti economicamente più deboli, ovvero coloro che hanno un Isee inferiore ai 14 mila euro e per i veicoli delle società sportive, utilizzati per lo più da volontari. Si tratta di un risultato concreto, ma siamo consapevoli di come si possa fare ulteriori passi in avanti, soprattutto abbiamo a cuore le problematiche delle attività produttive e di chi ogni giorno paga le tasse. Avremmo preferito, ad esempio, che l’estensione del blocco non comprendesse i comuni sotto i 30 mila abitanti in fascia 1, oltre ad una revisione dell’orario d’inizio per le limitazioni, portandolo dalle attuali 7.30 alle 8.30. Quello di oggi è comunque un buon risultato ma continueremo a lavorare per migliorare la normativa, a partire dall’introduzione della scatola nera per chiedere una deroga futura sui bassi chilometraggi, a tutela dei tanti cittadini, artigiani e commercianti che, per svariate e valide ragioni, faticano a cambiare il proprio autoveicolo”.

30102018

15 Commenti

  1. È stupefacente la pazienza che hanno i lavoratori dipendenti nel subire tutto quello che propone la lega locale e al governo senza protestare.

  2. cioè freghiamocene della salute…d’altra parte altro non ci si può aspettare da questi personaggi.

    • Prima o mezzi pubblici obsoleti poi il locali istituzionali poi i locali pubblici…..poi poi i mezzi privati

  3. per un pò di voti si mette a repentaglio la salute di tutti e specialmente dei bambini.

  4. ridicolo….si vuole abbattere il PM10? si triplichi il prezzo dei pellets che sono ben piú dannosi del gasolio.

    • ma ti pare che vogliano spegnere il caminetto degli artigiani e commercianti che andranno in giro col loro puzzolente diesel euroi 3? ahahha

      • Ti assicuro che artigiani e commercianti visto che sono imprenditori con i loro rischi e loro benefici hanno la possibilità di avere auto nuove sono i pensionati e operai che sono in difficoltà prima di scrivere cerchiamo di riflettere!

  5. Bloccare le auto vecchie ma continuare a produrre e vendere auto inquinanti è da idioti. Come al solito in Italia i provvedimenti sono sempre fatti al contrario e contro i più deboli, che in questo caso li derubate anche dai propri beni, per voi obsoleti ma per chi una macchina non può comperare, la vecchia è un bene necessario e prezioso……ma a voi non ve ne frega niente!!!!

  6. “Quest’ultima in particolare va incontro alle esigenze dei cittadini più anziani che, con la sola pensione, potrebbero avere grossi problemi a cambiare il proprio mezzo di trasporto”, ai padri di famiglia con figli e moglie a carico con 1.300 euro mensili ,invece possono comprarsi il SUV , come sono ” disconnessi ” i nostri politici, ops , i nostri incantatori .

  7. fORTUNATAMENTE ESISTONO ANCHE POLITICI RAGIONEVOLI, CHE TENTANO DI SALVAGUARDARE GLI INTERESSI DI UNA MINORANZA DI PERSONE IMPOSSIBILITATE A SOSTITUIRE IL PROPRIO VEICOLO, REGOLARMENTE SOTTOPOSTO AD ATTENTA MANUTENZIONE – REVISIONE – BOLLO – ASSICURAZIONE, ALLO SCOPO DI GARANTIRNE I REQUISITI PROFUMATAMENTE PAGATI ALL’EPOCA DELL’ACQUISTO ED ORA MESSI AL BANDO.

    • Tra questi ci sono anch’io e sono perfettamente d’accordo con te, ho una diesel euro 3 perfettamente in regola e non è puzzolente come dice qualcuno e che io e mio marito, usiamo per poterci mantenere autosufficienti e non dipendere da nessuno. Almeno finché ci è possibile!!!!

  8. se uno ha una euro 3 diesel perfettamente mantenuta, uso bio green è chiaramente una macchina che ha almeno 15 anni e se non la cambio in primis è perfetta, in secundis non sottosto alle regole di una politica cieca alle esigenze del privato ma non curante del pubblico, vorrei sapere quanti palazzi pubblici hanno un impianto a nafta con temperature di 27 gradi all’interno, inizino a mettersi a posto loro che ne hanno i fondi se vogliono, io non posso e la macchina la uso per andare a lavoro e non per prendere l’aperitivo alle 18.00 in centro…. capisco la salute e ci mancherebbe ma allora si limiti solo i centri storici delle città. Se no io vi consegno le chiavi e voi mi date la macchina sostitutiva 1000 benzina o ibrida che volete…

Comments are closed.