CERIANO LAGHETTO – Nel corso dell’intenso pomeriggio di domenica, in cui si è svolta la decima edizione di “Aspettando Natale”, è stata ospite d’onore dell’evento Rajae Bezzaz, l’inviata del Tg satirico Striscia la Notizia. Rajae, 28enne originaria della Libia ma in Italia da quando era bambina, affermata attrice, presentatrice, conduttrice radiofonica, dal 2015 è entrata a far parte della squadra di Striscia la Notizia, il trentennale appuntamento serale quotidiano di Canale 5. Le sue inchieste evidenziano da subito un marcato filo conduttore: il delicato equilibrio in Italia tra accoglienza e ospitalità degli immigrati e le differenze “intraculturali” tra l’Occidente e l’Islam.

A Ceriano Laghetto, qualche mese fa, ha registrato un servizio nel “bosco della droga” al Villaggio Brollo, per documentare l’attività di spaccio, insieme al sindaco Dante Cattaneo e ad Asha Fusi, contribuendo con la messa in onda ad accendere i riflettori anche a livello nazionale sull’annoso problema che affligge il territorio delle Groane. Per questo motivo l’Amministrazione comunale ha deciso di conferire a Rajae il titolo onorifico di “cittadina onoraria”. La consegna del titolo è avvenuta in Arengario durante la cerimonia per l’assegnazione delle benemerenze civiche dell’Anadìn d’or. Rajae ha visitato anche i mercatini e le strade del centro di Ceriano, registrando anche un servizio insieme alla troupe di Striscia la Notizia, che verrà trasmesso il prossimo 1 gennaio.

“La cittadinanza onoraria a Rajae è il nostro modo per ringraziarla dell’impegno con cui si è interessata alla situazione dei nostri boschi e per l’aiuto che ha portato nella lotta contro lo spaccio” ha commentato il sindaco Dante Cattaneo, dando il benvenuto alla nuova cittadina.

24122018

9 Commenti

  1. L’unico sindaco delle groane che continua a battagliare per il nostro territorio….quello di Solaro non pervenuto!

    • A Solaro siamo gente seria, preferiamo parlare con il prefetto non con la biondina di striscia.

      • Questo sicuramente, come è gente seria Ceriano ma purtroppo a Solaro il sindaco ha sottovalutato la problematica mentre il motus operandi del sindaco cerianese è eccezionale continua ad uscire ciclicamente per mantenere alta la soglia di attenzione dell’opinione pubblica e di conseguenza anche della politica nazionale spero tanto di vederlo sindaco di Solaro abbiamo bisogno di persone competenti!.

  2. Però le stazioni di Trenord le hanno chiuse…. Tenere alta l’attenzione va bene, ma i fatti ?

    • Più che segnalare e battere i pugni contro trenord e prefetto non può fare e lo ha fatto e lo farà sempre!

      • Ma in regione qualcuno potrebbe intervenire su Trenord oppure è solo il solito serbatoio di voti ?

  3. Il fatto che a Ceriano e in regione il problema della droga non deve essere risolto altrimenti i sindaci sceriffi diventerebbero inutili.

Comments are closed.