ROVELLO PORRO – Controlli antiprostituzione nel basso comasco, l’operazione coordinata dalla prefettura comasca e che si è sviluppata negli ultimi giorni ha riguardato anche le zone periferiche di Rovello Porro e Turate, e dei comuni limitrofi. Obiettivo anche quello di verificare i flussi di persone straniere sul territorio. All’intervento hanno partecipato le pattuglie di carabinieri, polizia di Stato, guardia di finanza e polizia local, in tutto sono stati identificati 68 extracomunitari, di essi per 16 persone sono stati disposti provvedimenti di espulsione, con modalità differenti.

Tre persone sono state infatti accompagnate ai Centri di identificazione ed espulsione; quattro sono state portare direttamente alla “frontiera” ovvero in aeroporto per essere rimandate subito nei Paesi di origine; altre 8 hanno ricevuto l’intimazione a lasciare l’Italia nel giro di una settimana ed una è stata sottoposta all’obbligo di firma. I controlli hanno riguardato anche la circolazione veicolare: 21 le contravvenzioni distribuite per violazioni, di vario genere, al codice della strada.

(foto archivio)

24042019

1 commento

Comments are closed.