OSTRAVA – Inizia con una sconfitta, martedì sera a Ostrava agli Europei di softball nella Repubblica ceca, la seconda fase dell’Italia che viene piegata 6-2 con merito dall’Olanda. Le azzurre lottano e non lasciano strada facile alle orange ma sono meno precise di quanto mostrato fino ad adesso, soprattutto in difesa, e non possono che cedere il passo alle storiche rivali, brave a sfruttare una partenza lanciata. L’Italia resta agganciata alla partita fino alla terza ripresa poi subisce un inning da 3 punti al quarto che di fatto chiude i giochi anche se la squadra di Enrico Obletter non molla e nel finale dà un altro cenno di vita. Da segnalare la buona prova, dopo l’ingresso a metà gara, della lanciatrice saronnese Alice Nicolini, che ha avuto il merito di contenere le avversarie nel loro miglior momento.

Archiviata questa lunga giornata di martedì nella quale le azzurre hanno anche giocato, vincendo, contro Israele e Spagna; e il primo ko dell’Europeo, l’Italia guarda alla giornata di mercoledì 3 luglio dove le 2 partite in cui sarà impegnata, ore 14 contro la Francia e ore 20.15 con la Grecia, saranno decisive per conquistare l’avanzamento alla terza fase, piazzandosi fra le prime 3 del girone, ma soprattutto l’accesso al torneo di Qualificazione Olimpica.

(nella foto di Corrado Benedetti, un momento di Italia-Olanda)

03072019