Home Groane M5S: più migranti nell’hub di Limbiate? Colpa del decreto sicurezza

M5S: più migranti nell’hub di Limbiate? Colpa del decreto sicurezza

223
3

LIMBIATE – E’ tornata sotto i riflettori nelle scorse settimane la situazione legata al sovraffollamento di migranti all’interno dell’hub di Limbiate, ma i rappresentanti locali del Movimento Cinque Stelle si chiedono il motivo di tanto stupore da parte dei colleghi limbiatesi di Lega e Fratelli d’Italia, che a dicembre dello scorso anno avevano respinto una mozione con cui si chiedeva l’apertura di un confronto tra i comuni e il Ministro degli Interni al fine di valutare le ricadute che il decreto sicurezza avrebbe avuto in termini economici, sociali e sulla sicurezza dei territori.

La preoccupazione di centrosinistra (la mozione era stata presentata da Limbiate Solidale) e M5S sui risvolti che il decreto avrebbe avuto a Limbiate pare ora fondata: le nuove normative in materia di sicurezza, infatti, prevedono la chiusura dei centri SPRAR, quei centri con un numero di richiedenti asilo minore rispetto ai CAS e ai CARA ma più diffusi sul territorio e con una serie di agevolazioni per i comuni che aderivano a questo progetto e che garantivano una maggiore integrazione dei richiedenti nelle città, ed è stato proprio lo svuotamento degli SPRAR della zona (quello di Nova Milanese e quello di Giussano) a causare il trasferimento dei richiedenti asilo che lì si trovavano – 27 in totale – all’hub di Mombello. “Il sindaco Romeo ci ha tenuto a precisare di non essere stato informato dal Prefetto di questi trasferimenti – spiegano i pentastellati – Ricordiamo però al primo cittadino che i Prefetti non sono tenuti ad informare i sindaci e che il comune di Limbiate ha ricevuto una cospicua somma (77.000 euro) per il disturbo ‘causato’”.

Ad inasprire il dibattito pubblico anche il consigliere regionale leghista Andrea Monti, che ha dichiarato in varie occasioni la necessità di chiudere il centro immigrati di Limbiate. “Siamo curiosi di sapere dove eventualmente finirebbero queste persone – conclude l’M5S – visto che gli SPRAR sono stati chiusi. Riteniamo opportuno rammentare alla Lega Nord che è molto facile fare propaganda sulla pancia delle persone: famose qui a Limbiate erano le ronde organizzate quando il sindaco era De Luca. Una volta però che ci si “sporca” le mani con i problemi veri e si capisce che forse la questione è molto più complessa, non ci si può nascondere dietro a un dito o una dichiarazione ai giornali,ma bisogna fornire soluzioni concrete”.

23102019

(nella foto: l’edificio di Mombello che ospita i migranti)

3 Commenti

  1. Ma la lega in questo e maestra,. Appena insediatosi Salvini ha elogiato il lavoro di Minniti, peccato che poi per coveninza (49 milioni ndr) si ua messo a urlare contro ong per scoprire poi che trasportano meno del 10% dei migranti.

    • ma non ha anche rimpatriato 500.000 clandestini?

      A parte gli scherzi, ha aumentato il numero di clandestini. Restringendo alcune norme, ha causato l’ allontanamento dal sistema di protezione qualche migliaio di persone. Riportate a casa con rimpatri o altro? NO. semplicemente abbandonati a loro stessi no doc ecc. in mezzo a una strada.

  2. Se ci sono migranti da sistemare fatevi avanti e non chiedete che lo faccia il contribuente.
    Ospitateli e manteneteli a casa vostra, non fate come il vaticano e l’unione europea !

Comments are closed.