Home Città Tu@ con Airoldi: “In squadra “da civici” per passare da una Saronno...

Tu@ con Airoldi: “In squadra “da civici” per passare da una Saronno sfinita ad una sostenibile”

498
20

SARONNO – La lista civica Tu@Saronno ha deciso, sostiene il candidato sindaco del centro sinistra, Augusto Airoldi, nella corsa per le elezioni amministrative della prossima primavera. Pubblichiamo integralmente il comunicato della lista.

Prima di spiegare le ragioni del nostro sostegno ad Augusto Airoldi, ci teniamo tantissimo – all’inizio di questa campagna elettorale – a ringraziare Franco Casali (foto) per il modo serio, instancabile e continuativo con cui ha interpretato il suo ruolo di consigliere comunale in questi cinque anni. Nel corso del mandato, Franco si è esposto in prima persona su tantissimi temi (dalla Sessa, alla ex-Saronno Seregno, all’ASL di via Manzoni, oltre che con otto Interpellanze e sei Mozioni) partecipando a una serie infinita di commissioni, e dando un forte contributo alla vita pubblica in un modo che, per quanto ci riguarda, va indicato come esempio per chiunque voglia farsi carico dell’onere di rappresentare i cittadini.

Con il sostegno ad Augusto Airoldi sin dal primo turno, si apre per Tu@Saronno una fase nuova, di “coalizione” sin dall’inizio. Vogliamo spiegarvi le ragioni di questa scelta.

Innanzitutto, crediamo che in questi anni di amministrazione a guida Lega la città di Saronno sia scivolata via. Quella in cui viviamo oggi è una città sfinita, intristita, indolente, in cui si fa una grande fatica a riconoscersi e verso cui è difficile sviluppare un senso di appartenenza. In questo contesto, crediamo che sia giusto dare un segnale di unità alla città nel momento in cui ci si presenta come alternativa. Tu@Saronno continuerà a tenere il punto sui propri temi (ambiente e sostenibilità, partecipazione, sicurezza sociale e stradale), ma lo farà da subito in un’ottica collaborativa e con l’intento di fare squadra.

Questo è oggi possibile proprio grazie alla figura di Augusto Airoldi, che nel corso degli ultimi mesi, attraverso una lunga serie di approfondimenti su temi cittadini, ma anche nazionali attraverso la propria pagina Facebook, ha dato prova di saper accogliere in pieno quelli che sono da sempre i nostri capisaldi.

La città che ha in mente Augusto è una città in cui tutti i comportamenti “sostenibili” – nell’accezione più alta del termine – sono incentivati; una città dove i cittadini vengono coinvolti nelle scelte più importanti e dove il contatto con l’amministrazione è costante, e non limitato alla sola campagna elettorale. Una città che cerca di promuovere sul proprio territorio, oltre alle sacrosante attività di prevenzione e repressione del crimine e di presidio delle Forze dell’Ordine, quella vitalità e quel desiderio di raccogliersi attorno a eventi e valori comuni che sono in grado di migliorare significativamente la sicurezza dei saronnesi.

Questa città è la stessa città che abbiamo in mente noi e crediamo che oggi le condizioni per realizzarla – pur con tutte le difficoltà che chi come noi è già stato in amministrazione conosce bene – siano più favorevoli rispetto a dieci anni fa. Oggi si é diffusa una migliore sensibilità ambientale; viviamo tempi in cui è tornata l’urgenza di vita sociale reale e non solo digitale. Anche se la strategia del nemico e della paura è sempre forte e le destre, soprattutto quelle più estreme, continuano a soffiare sul fuoco dell’intolleranza e dell’odio, in molti sono alla ricerca di una politica meno urlata, più seria e preparata, e soprattutto più in grado di essere a fianco dei cittadini nella loro quotidianità, dal lavoro allo sport, dalla mobilità alla salute, dai più piccoli ai più anziani.

Noi siamo e resteremo sempre civici. È una dimensione che ci piace e che ci fa tenere i pensieri liberi, come abbiamo dimostrato in questi anni attraverso un’attività che potete trovare costantemente documentata sul nostro sito soprattutto grazie all’ottimo lavoro di Franco Casali.

È questo il valore che pensiamo di poter aggiungere alla coalizione che sosterrà Augusto Airoldi, raccontando la nostra idea di città nella speranza che i cittadini saronnesi possano credere che sia possibile partecipare alla vita pubblica in maniera naturale, non conflittuale, ricordando che il cielo sotto cui viviamo è lo stesso per tutti.

Ed è sotto questo cielo, che ha visto molti di noi nascere e crescere in questa città, che dobbiamo sempre ambire a un bene superiore, che sia di tutti.

Noi crediamo che Augusto Airoldi sia la persona giusta per provare a farlo.

18022020

20 Commenti

  1. Mi convincete poco, ma avete buone speranze di farcela perché dall’altra parte c’é il nulla di fatto del sindaco uscente.

    • Come svendere un sano movimento per avere (forse) in caso di vittoria, una poltrona nella stanza dei bottoni.
      A questo giro non vi voto.
      Grazie Casali.

  2. Amen.
    La fine di una lista civica che nel 2015 ci aveva illuso sarebbe stata indipendente, poi all’ultimo, ci fù l’apparentamento col PD per ottenere almeno una poltrona ed ora ne viene praticamente assorbita.

  3. Concordo con quanto è scritto e faccio i migliori auguri alla squadra per arrivare alo obiettivo prefissato.

  4. Io devo venire da un altro mondo. Perché continuo a pensare che nominare un sindaco non è nominare uno psicologo di massa ( “città intristita, città indolente…”) o un tour operator o un animatore da villaggio turistico (“gli eventi”) o un apostolo dell’amore universale.
    L’amministrazione attuale non mi è piaciuta, ma da voi vorrei sentire quali considerate i temi centrali per la città, quali idee avete in proposito, quali grandi decisioni andrete a prendere.

    • C’è il nulla contro il populismo salviniano. Per fortuna che a Saronno non c’è il mare, quindi al massimo si potrà trovare qualche branco di sardine del Lura (detti anche vaironi) La sinistra se ne farà una ragione del senno di poi: senza la candidatura di Gilardoni come sindaco ci sarà un altro lustro all’opposizione a fronte di una riconferma di Fagioli che francamente non ha mai convinto.
      Saluti e buon fritto misto a tutti.

  5. Tu@Saronno, l’importante sono le poltrone, come avete abbondantemente dimostrato in passato.

  6. Il dado è tratto. Cadendo nello stagno reso immobile, imbavagliato ed escluso da questa giunta alla fine del proprio mandato, fa emergere fluttuanti onde mutevoli che vogliono abbracciare e coinvolgere una comunità per poter realizzare assieme attività concrete e realizzabili. Una visione di città che solo con l’impegno e le competenze di Airoldi Sindaco si possono realizzare con l’aiuto e la partecipazione di tutti i cittadini, ponendosi l’obbiettivo di rinascita di una città oggi sempre più ricca di risorse intellettuali e laboriose.

  7. Mi pare che tua@saronno e Airoldi hanno già fatto parte della precedente amministrazione a guida Porro con risultati tutt’altro che buoni , ripetere ancora gli stessi errori non sarà positivo per la città .

  8. Dopo Porro nn è stato sicuramente facile risollevare le sorti di Saronno. Quindi basta chiacchiere. Tt fenoneni… prima… Tt incapaci dopo. Nel mentre nn si costruisce nulla.

  9. bella sviolinata ma resta la domanda : perché Casali non è candidato sindaco ?
    dove si può trovare una risposta ?
    instancabile e capace politico, con un filo di bava alla bocca, deve avere qualcosa di indigesto per Saronno nel suo pedegree politico
    troppo laico ? non osservante ? non classificato confessionalmente ?

Comments are closed.