LOMAZZO – Anche Asci Lomazzo (Azienda sociale Comuni insieme) ha dato via a un progetto di vicinanza online. Constatata la chiusura prolungata delle scuole, sono stati reclutati una quindicina di volontari, tra ragazzi delle superiori e adulti, per aiutare le maestre nel seguire “da remoto” gli alunni. “Io – ci racconta Cristina Gulfo, residente a Lomazzo e studentessa al Liceo Teresa Ciceri di Como – ho seguito una bimba di terza elementare via Zoom o Google Meet. Le ho dato una mano soprattutto nei compiti di matematica. Senza potersi confrontare con i compagni è facile disorientarsi, il sostegno di una ragazza più grande le è servito molto. Adesso mi chiede quando potremo uscire insieme a mangiare un gelato. Per me, è stato bello creare questo legame, anzi, ha confermato una delle aspirazioni per il mio futuro: lavorare al fianco dei bambini”.

Complimenti anche all’associazione “Un sorriso in più onlus” che opera nelle residenze anziani del comasco, tra cui la Casa albergo di Lomazzo: tramite i canali social Facebook e Youtube sono stati girati e divulgati video di intrattenimento dedicati agli ospiti della rsa sia a soggetti deboli che vivono da soli, per superare le barriere delle distanze e dell’isolamento.

06062020