Home Speciale Elezioni 2020 Calderazzo (Pd), lancia il tutor di quartiere

Calderazzo (Pd), lancia il tutor di quartiere

244
5

SARONNO – “Realizziamo insieme un progetto che renda l’Amministrazione, qualsiasi Amministrazione, non solo quella comunale, più vicina al cittadino”. E’ la proposta che arriva dal candidato Pd Giuseppe Calderazzo.

“Ci sono tanti giovani da inserire in progetti di Servizio Civile e tanti disoccupati, giovani e meno giovani, con reddito di cittadinanza, in attesa di occupazione. Occorre dar loro la disponibilità di locali, strutture e mezzi informatici (computer, tablet, connessione internet) dove quotidianamente ricevere i cittadini che hanno bisogno di approcciare la Pubblica Amministrazione per domande, istanze, verifiche, richieste di “SPID” e moduli da riempire, il tutto su complicate piattaforme telematiche divenute in tempo di “Covid” l’unica modalità di accesso a qualsiasi ufficio. Poche risorse ma di grande efficacia: una persona che quotidianamente fa da interfaccia tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione.
Una utile risorsa anche per coloro che hanno poca dimestichezza con la “tecnologia”.

Questa la proposta condivisa dal Pd e dalla coalizione Airoldi sindaco.

(foto: Giuseppe Calderazzo)

09092020

5 Commenti

  1. E’ un’ottima cosa, spesso le persone più fragili sono quelle che hanno meno dimestichezza con la tecnologia e richieste sui portali.

  2. In effetti l’accesso ai portali della P. A. spesso è tutt’altro che semplice e intuitivo, e lo dico da informatico.
    È una bella proposta, vale la pena provarci.

  3. Io percepisco il reddito da cittadinanza, ma perché mai dovrei rendermi disponibile e impiegare il mio tempo in questa iniziativa, arrovellandomi il cervello con tutte queste procedure informatiche incomprensibili, quando comunque mi arrivano soldi anche se sto sul divano e al bar tutto il giorno?
    Dovete darmi un lavoro serio in comune a tempo indeterminato fisso e ben pagato, con tanto di ferie e malattia, poi potrei anche pensarci su.

  4. I Telos sono invecchiati. è ora che la pubblica amministrazione li assuma in qualche lavoricchio

    • Li ha messi tutti Fagioli a gestire la sicurezza, aggiornati!
      Adesso sono in giro ad attaccare gli adesivi “stay safe”

Comments are closed.