SOLARO – Sul sito istituzionale del Comune di Solaro è stata implementata con nuove funzionalità l’area dedicata ai cittadini, area nella quale è possibile accedere dalla barra superiore del portale, quella blu, cliccando sul link “Cittadino”.
La novità della sezione è l’autenticazione tramite spid che permetterà al sito di riconoscere in modo sicuro il cittadino connesso ed offrirgli dei servizi personalizzati.
L’implementazione sul sito è arrivata dopo un percorso che ha visto il portale istituzionale ottenere una certificazione digitale ufficiale che riconosce la validità dei documenti elettronici e attesta l’identità di un soggetto e del sito associato.

Molti hanno cominciato ad avvicinarsi allo Spid con la lotteria degli scontrini e il cashback di Stato che il governo ha varato al termine dello scorso anno ed anche per questo il Comune ha pensato di offrire servizi interconnessi.
Il Sistema pubblico d’identità digitale, Spid appunto, è però molto di più: permette di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione con una coppia di credenziali (utente e password) personali, rilasciati da enti certificatori come ad esempio Poste Italiane; è un sistema semplice e sicuro, si può usare da qualsiasi dispositivo: computer, tablet e smartphone, ogni volta che, su un sito o un’app si riconosca il pulsante “Entra con Spid” con il logo blu di un omino stilizzato.

Dopo l’introduzione di Pago.Pa e la possibilità di elezione di domicilio digitale tramite PEC (con l’opportunità di richiederla anche direttamente dal Comune), l’Amministrazione di Solaro ha voluto implementare nel sito le funzionalità SPID per iniziare a fornire i propri servizi anche online.

Da alcuni giorni autenticandosi è possibile visualizzare la propria scheda anagrafica e stampare una serie di autocertificazioni quali ad esempio la Dichiarazione sostitutiva atto notorietà, dichiarazione sostitutiva dello stato di famiglia, dichiarazione sostitutiva del certificato di nascita e così via.
Il collegamento con SPID in futuro permetterà di integrare certificati per i cittadini in carta semplice e anche con bollo virtuale.

Christian Caronno, assessore alla Comunicazione: «In questo periodo di particolare difficoltà, dove le leggi regionali e dello stato ci impongono un ingresso contingentato nella casa comunale, dare la possibilità di informatizzare alcuni dei processi e farlo in modo sicuro attraverso lo Spid è un modo per venire incontro alle esigenze dei cittadini.

In questi mesi ci stiamo impegnando a digitalizzare e migliorare sia processi interni alla macchina organizzativa comunale sia i servizi offerti alla cittadinanza. Il contatto umano e l’assistenza di persona non potranno mai essere sostituite, ma crediamo che queste scorciatoie informatiche possano essere utilizzate non solo da chi si trova maggiormente a proprio agio in ambito tecnologico, ma, con la continua evoluzione e digitalizzazione delle procedure, anche da chi si sta avvicinando ora a questo ambito».

(in foto: Christian Caronno, assessore alla Comunicazione)

27032021

8 Commenti

  1. Partiamo però dall’ABC prima di arrivare alla XYZ.

    Dotare il comune di una macchinetta che faccia marche da bollo.
    Che quando devi fare una dichiarazione di morte e non hanno marche da bollo disponibili ti mandano gentilmente in tabaccheria… senza tanti preamboli.
    Real life.

      • Gent.mo non mi sembra proprio la stessa cosa.
        Gli uffici amministrativi sono spesso dotati di macchinetta che stampa le marche da bollo proprio per evitare disguidi ai cittadini/utenti.
        A volte le critiche costruttive andrebbero soltanto ascoltate senza cercare di rispondere con sarcasmo inutile.

        • spesso tutto da vedere. e poi gli uffici comunali quasi tutti per appuntamento e sarebbe buona cosa non si soffermassero ma arrivassero già con marca da bollo

Comments are closed.