CISLAGO – Con grande soddisfazione l’ex sindaco Gianluigi Cartabia sono partiti negli ultimi giorni i cantieri progettati e programmati durante il corso della sua amministrazione. Due gli interventi in corso: alla torre dell’acquedotto hanno avuto inizio i lavori di sostituzione di parte dei serramenti e alla nuova biblioteca di Villa Isacchi la sistemazione e messa in sicurezza del piccolo giardino, dove verrà gettata della ghiaia utile a rendere lo spazio più funzionale.

Nello scorso gennaio, Gianluigi Cartabia ha presentato la nuova struttura alla cittadinanza, emozionato davanti al progetto realizzato: “E’ un intervento di cui sono molto orgoglioso – aveva spiegato Cartabia – In questi 4 anni ho seguito tutti i cantieri comunali ma questo l’ho seguito in ogni sua fase. Si può dire che io sia venuto sul posto quotidianamente”.

Il punto di partenza dell’intervento è stato lo spostamento del centro prelievi nella precendente sede della biblioteca in modo a lasciare due piani da usare per i libri e per gli spazi di consultazione, prestito e lettura. Non c’è stata una chiusura del servizio che si è spostato durante la realizzazione del cantiere tra il primo e il secondo piano in base alla realizzazione dei lavori. L’intervento, che si è concluso nei tempi previsto, ha avuto un costo di 450 mila euro a cui si sono aggiunti di 50 mila euro recuperati dall’avanzo di amministrazione e utilizzati per l’acquisto degli arredi. Il risultato sono due piani con scaffali e sale per lo studio di universitari, bimbi e ragazzi già attrezzate anche col wi-fi.