MILANO / SARONNO – La Giunta regionale ha stanziato, con una delibera proposta dall’assessore all’Ambiente e clima, il saronnese Raffaele Cattaneo, di concerto con l’assessore alla Casa e Housing sociale Alessandro Mattinzoli, 4,5 milioni di euro per l’installazione di impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo a servizio degli edifici di proprietà delle 5 Aler lombarde. La delibera è in attuazione del Piano Lombardia 2020 e in linea con le precedenti delibere e prevede l’attuazione del finanziamento attraverso uno schema di convenzione tra Regione Lombardia e Aler. Nel Varesotto molti alloggi Aler si trovano al rione Matteotti di Saronno.

Piano degli interventi e cronoprogramma – La concessione delle risorse è subordinata alla presentazione di un Piano degli interventi da parte di ciascuna Aler in cui dovranno essere indicate le caratteristiche degli impianti da installare (nuovi impianti fotovoltaici, repowering di impianti esistenti, sistemi di accumulo), gli edifici su cui s’intendono installare gli impianti, il quadro economico complessivo per ciascun impianto e il cronoprogramma. Il costo complessivo riconosciuto a ciascun Kw installato è di 3000 euro inclusivo dei costi di progettazione d e di installazione. L’accordo mira, tra l’altro, a concorrere alla copertura dei mancati introiti delle Aler per le morosità incolpevoli al sostegno dei costi per i servizi energetici degli inquilini in condizioni di disagio.

Collaborazione istituzionale ed economia circolare – “Sostenibilità e efficientamento energetico sono priorità di questa amministrazione regionale. La lotta al cambiamento climatico deve partire dal basso, dai territori, da modelli di sviluppo improntati sull’economia circolare e sostenibile. La convenzione approvata è molto importante – ha sottolineato l’assessore Raffaele Cattaneo – in quanto è volta alla riduzione dei consumi energetici e al raggiungimento degli obiettivi di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili favorendo l’autoconsumo, anche attraverso sistemi di accumulo e interventi integrati che promuovano la riqualificazione energetica. In questo contesto, le Aler possono giocare un ruolo cruciale anche a supporto delle amministrazioni locali e del territorio”.

Ripartizione risorse – Aler Milano, che ha un patrimonio di 45.963 alloggi, avrà a disposizione 2,250 milioni di euro; Aler Brescia Cremona e Mantova che gestisce 14.086 alloggi 720.000 euro; Aler Varese Como Monza e Brianza, Busto Arsizio, con un patrimonio abitativo di 13.311 alloggi (molti quelli a Saronno) riceverà 720.000 euro per l’adeguamento energetico. Ad Aler Bergamo Lecco Sondrio andranno 450.000 euro per i suoi 8995 alloggi; ad Aler Pavia Lodi 360.000 euro per adeguare 6839 alloggi.

Azioni in linea con il Governo regionale – “Questo provvedimento – ha commentato l’assessore Alessandro Mattinzoli – è in perfetta linea con le nostre azioni programmatiche e di governo, volte a promuovere la tutela dell’ambiente anche attraverso l’incremento dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili coinvolgendo il patrimonio abitativo pubblico. Azioni che diventano ancora più significative oggi, considerata la crisi storica internazionale che stiamo attraversando”.

(foto archivio: case Aler al quartiere Matteotti di Saronno)

22062022

3 Commenti

  1. Aler Varese riceverà €720.000 per 13.311 alloggi significa circa €50 per unità abitativa. Cosa si voglia efficientare con tale somma?? Ma basta prendere in giro i cittadini Regione Lombardia!!

  2. Le case popolari Aler Regione Lombardia spesso sono sinonimo di degrado abitativo assoluto: sprechi, ti piove in casa, strutture fatiscenti, abusivismo, ratti… e gli diamo i pannelli solari? Davvero???

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.