MOZZATE – Durante una lite, visibilmente alterato minaccia il padre e quando arrivano i carabinieri per aiutare il mozzatese non esita ad aggredirli anche con una bottiglia rotta finendo per essere messo ko dallo spray usato dai tutori dell’ordine. E’ stato arrestato dai carabinieri di Mozzate e di Lomazzo un 25enne che ha minacciato di morte il padre ed è stato protagonista di un movimentato episodio riassunto da un articolo di Espansione.tv. Tutto è iniziato qualche giorno fa quando il padre esasperato dalle minacce del figlio e temendo per la propria incolumità ha chiesto l’aiuto dei militari durante una violenta lite con il figlio. L’arrivo dei carabinieri in realtà non ha calmato il 25enne che visibilmente alterato ha minacciato di morte anche i tutori dell’ordine. Non si è limitato alle parole. Ha tentato di aggredire i carabinieri con calci, pugni, schiaffi e si parla anche di un’aggressione con una bottiglia rotta.

I militari hanno però bloccato il ragazzo ricorrendo allo spary urticante. Perquisendolo hanno scoperto che aveva con sè una lama da 13 centimetri. E’ stato quindi portato alla caserma cittadina dove terminati gli adempimenti è stato arrestato.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn