SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di [email protected] in merito all’indagine dei carabinieri sulla corruzione dell’obitorio di Saronno.

I fatti di cronaca che leggiamo in questi giorni riguardo a degli episodi di corruzione all’obitorio dell’ospedale di Saronno sono veramente spiacevoli e preoccupanti. È l’ennesima ombra gettata sul nostro ospedale, dopo il caso Cazzaniga e il caso dei furti nella farmacia, le cui conseguenze hanno anche avuto risvolti molto gravi. Il tutto in un contesto di forte criticità sul funzionamento dell’ospedale, che ben sappiamo e che non è certamente di facile soluzione. Sono notizie che purtroppo minano la fiducia dei cittadini e riguardano un ambito molto delicato come l’estremo saluto ai propri cari.

Teniamo comunque a sottolineare sia l’operato delle Forze dell’Ordine sia la volontà di fare chiarezza della direzione sanitaria, che ha denunciato la situazione di cui era a conoscenza, portando all’avvio delle indagini e all’individuazione dei colpevoli. Speriamo vivamente che questa sia l’ultima pagina triste per il nostro ospedale e che, attraverso il lavoro di tutti gli enti coinvolti, con il Comune di Saronno in prima fila e il supporto del quadro politico che uscirà dalle prossime elezioni regionali, si possa lavorare per il suo rilancio.

[email protected] esprime vicinanza a tutti coloro – medici, sanitari, personale amministrativo, ecc. – che, estranei a questa vicenda, lavorano onestamente e con dedizione all’ospedale di Saronno per garantirne il funzionamento e la qualità dei servizi, nonché ovviamente a tutte le persone che hanno subito – con i loro familiari – questa triste vicenda.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su 
https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione