LIMBIATE – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del Movimento 5 Stelle circa l’aumento della tassa rifiuti, approvato in consiglio comunale.

“L’Amministrazione Comunale non poteva fare di più”. Con questa motivazione, durante l’ultimo consiglio comunale e per il secondo anno consecutivo, abbiamo assistito all’ennesimo aumento della tassa dei rifiuti, in questo caso per le utenze domestiche e per un massimo del 4%, dovuto principalmente al calo demografico limbiatese. Già l’anno scorso infatti, per altre motivazioni, ci fu un aumento per le famiglie limbiatesi del 5-6%. Attraverso il nostro consigliere De Giorgio abbiamo ritenuto doveroso far notare ai presenti come il concetto del “meno inquini meno paghi”, sbandierato da questa Amministrazione in questi anni dopo l’introduzione del sacco blu con microchip, il quale avrebbe dovuto portare ad una tariffazione puntuale della tassa, sia ormai un concetto fine a se stesso ed uno spot da campagna elettorale.

Eppure il recupero dell’evasione fiscale ha raggiunto risultati importanti risanando le casse del comune. Anche i contributi Conai, aumentati notevolmente in questi ultimi anni a seguito della raccolta differenziata, arrivata al di sopra dell’80%, ha portato sicuramente un beneficio ambientale, ma anche un utile economico grazie ai maggiori introiti nelle casse del comune. Tutto questo non è servito ad azzerare l’aumento o addirittura a diminuire la tassa per le utenze domestiche mentre per quelle non domestiche ci sarà una diminuzione del 2%. Per queste ragioni, come gruppo consiliare M5S, abbiamo espresso la nostra contrarietà votando contro tale delibera.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione

02122022

4 Commenti

Comments are closed.