SARONNO – Ieri mattina al termine della Messa don Fabio Verga, vicario della comunità del Crocifisso Risorto, ha benedetto il presepe realizzato dal team di esperti della Regina Pacis.

“Quest’anno si sono davvero superati – spiega il sacerdote – non solo per la ricercatezza della ricostruzione ma anche per la forte attualità in cui sono stati inseriti gli elementi della Natività”.

A spiegare l’opera è Gigi Biffi uno dei deus ex machina del presepe della Regina Pacis:”E’ ispirato al titolo e al contenuto della lettera Apostolica Porta Fidei (la porta della Fede) scritta da Papa Benedetto XVI per indire l’Anno della Fede. Gesù che viene a noi nella sua Natività è la porta che apre l’orizzonte e il cammino della Fede e della Speranza. Nel presepio la Natività è posta all’esterno della città. La scena è dominata da una grande porta d’ingresso, la strada che attraversa la città e infondo un’altra porta… la nascita di Cristo apre a noi tutti la prospettiva di un futuro denso di luce, fiducia e speranza”.

Un’opera che ha conquistato grandi e piccoli che al termine dell’omelia si sono accalcati intorno al presepio per ammirarne tutti i ricercati particolari.