SARONNO – “Prendiamo atto con sgomento e indignazione che nella notte un gruppo di ignoranti ha coperto la targa stradale di “Largo Caduti di Nassiriya” applicandovi la scritta “Largo disertori d’Italia”: la denuncia viene dal rappresentante locale di Fratelli d’Italia, Luciano Silighini Garagnani.

Silighini foibe (1)

Prosegue un arrabbiatissimo Silighini:”E’ la piazza dove abbiamo posato un mazzo di fiori, nei giorni scorsi, per ricordare e rendere omaggio a quei soldati, a quegli italiani, che hanno dato la vita per portare la pace in una terra straniera vittima delle barbarie dell’integralismo islamico. Chi ha compiuto un gesto simile dimostra di non rispettare la vita ed il sacrificio di chi porta in alto davanti a tutto il mondo l’onore della nostra Patria. Attendo che il sindaco Luciano Porro, così come gli altri politici locali, prendano una posizione dura e ferma contro questi vili che di essere umano hanno solo il nome segnato sulla carta d’identità”.

040513

1 commento

  1. chi dileggia e disonora i caduti (di qualsiasi colore politico o categoria) è solo un poveretto frustrato che non merita nemmeno pubblicità…

    ma smettiamola con la barzelletta di “quegli italiani che hanno dato la vita per portare la pace in una terra straniera vittima delle barbarie dell’integralismo islamico”…quando siamo stati noi ad andare in un Paese sovrano con un legittimo capo, una terra in cui i fondamentalismi islamici non si erano mai visti (a tal punto che la seconda carica dello Stato era un cristiano e i cristiani erano tollerati) per assoggettare uno dei pochi Paesi fieri che non hanno piegato la testa davanti a petroldollari. Fino a prova contraria le stragi in nome della religione stanno avvenendo adesso tra sciiti e sunniti…ma si sa ora regna la vera democrazia, quella esportata e voluta da noi e quindi tutto va bene….

Comments are closed.