scritte stadio ultras (1)SARONNO – All’una di venerdì 19 luglio il gruppo saronnese con una stringata nota inviata da Luciano Silighini ha annunciato la fine dell’avventura che ha portato alla rinascita, solo per pochi giorni, del centenario team cittadino, l’Fbc Saronno.

 

Ecco il testo integrale del comunicato

Il “gruppo saronnese” entrato a Gallarate per portare il calcio a Saronno verificata l’impossibilità di farlo trovando di fronte a se un’Amministrazione che da un mese ha trovato appigli,cavilli diventati per noi logoranti con accuse,offese,un’Amministrazione nella quale non è mai sbocciata la passione che la città di Saronno deve invece avere per diventare una moderna città e non un paesotto di provincia.si dimette in blocco dal consiglio della Gallaratese e per questo non formalizzeremo in FIGC l’iscrizione al campionato 2013/14 con il numero di matricola della Gallaratese non completando in questo modo la procedura d’iscrizione. Ci scusiamo con i tifosi che ci hanno sostenuto ma a cui oggi non possiamo dare la soddisfazione di vedere rinata la loro squadra.

19072013

57 Commenti

  1. La nostra beneamata amministrazione ha dimostrato ancora una volta la propria miopia politica, se si fosse dimostrata quantomeno accondiscendente sulla concessione dello stadio penso che il sipario su questo triste teatrino sarebbe calato in tempi assai rapidi.

  2. ecco perchè stanotte non dormivo: … rumore delle folle oceaniche che protestavano contro il Comune (?) per la scellerata scelta di non autorizzare l’uso dello stadio per il carnevale silighiniano.
    Meglio che tappezzi i buchi delle strade (fintanto che anche lì qualcuno non si accorga che è illegale quello che fa)

  3. ma come???
    non erano entrati in maggioranza nella società?
    i tifosi non avrebbero seguito il Saronno ovunque, in qualunque stadio?
    oh te.

  4. non è un caso che Porro dicesse che erano degli sprovveduti allo sbaraglio senza documentazione adeguata

  5. Beh…c’è chi è nato per costruire progetti seri, e chi per spalare la neve. Chi vorreste come sindaco?

    • quello nato per spalare la neve ho capito chi è. mi manca, però, di capire chi sia quello nato per costruire progetti seri.

    • C’è chi spala la neve, c’è chi è nato per costruire progetti seri. Peccato che non ne abbia portato a termine manco uno. Non lo voglio adesso come sindaco, figuriamoci dopo.

  6. Credo che tutta questa vicenda non possa che far riflettere…
    Difficile non pensare che l’amore e la passione dei tifosi siano stati strumentalizzati per fini politici, per gettare discredito sul Sindaco e l’amministrazione, per guadagnare una popolarità in vista di future scadenze elettorali. E’ stato tutto molto goffo, sguaiato, in definitiva triste e malinconico, come i tempi che viviamo.
    Altra riflessione da farsi dovrebbe riguardare il ruolo dei media…
    Credo che la professione di giornalista richieda misura, controllo delle fonti, verifica continua di quanto professato dalle parti, specialmente quando nell’aria c’è odore di politica.
    In presenza di una campagna tambureggiante, improvvisa e sospetta – non fosse altro per le evidenti manifeste velleità politiche del promotore della sedicente operazione “riportiamo il calcio a Saronno rifondando il glorioso e storico FBC” – pubblicare ogni parola ricevuta senza effettuare riscontri di merito può trasformare un organo d’informazione in una sorta di tazebao ad uso e consumo della propaganda di parte. In sostanza chi parla di più sembra sempre chi in apparenza ha ragione. In apparenza – ripeto – perché poi per fortuna il tempo è galantuomo e la sostanza delle cose viene sempre a galla.
    Quando poi si lascia a chiunque, anche in forma anonima, la possibilità di commentare con affermazioni anche gratuite, ripetendo in forma di litania – più volte ogni giorno – richieste di dimissioni motivate su affermazioni di parte pressochè incontrollate, allora ecco che il cerchio si chiude e si può diventare a tutti gli effetti il megafono del rampante di turno.
    La mia non è un’accusa a nessuno, sia chiaro. E’ una semplice opinione/impressione, magari sbagliata, che spesso ho percepito e che sottopongo alla riflessione di tutti i lettori di ilsaronno.

    • Senti chi parla di Tazebao. Da che pulpito viene la predica! Paura di perdere la poltrona eh?

      • Ma di che poltrona parli? Ma come ti permetti! Ragiona prima di parlare…!!! L’unica poltrona che ho e’ quella di casa mia!

    • Parole sagge. ma su il saronno chi vusa pusee la vaca l’e’ sua. e’evidente che e’ una scelta precisa editoriale

  7. Il non senso di Porro e del “gregge populista” che si porta appresso.

    Grazie a Porro a Saronno ci sono strutture OCCUPATE ABUSIVAMENTE da chi imbratta muri, non rispetta le leggi e rovina il contesto sociale di una città fino a 3 anni fa rispettata;

    Grazie a Porro a Saronno vige un 30 Km/h inutile, che ha portato a spese ENORMI da parte dell’Amministrazione in un periodo di crisi;

    Grazie a Porro a Saronno esistono leggi che non vengono rispettate e per fare il “grosso” davanti ai SUOI populisti si inventa multe inutili e senza senso per far vedere ai CREDULONI che ha punito i SUOI amici anarchici.

    Grazie a Porro c’è a Saronno chi decide di deviare il traffico, manifestare e fare feste SENZA PERMESSI.

    Grazie a Porro Saronno è una LATRINA!!! Lura, parchi, aiuole ecc.

    Grazie a Porro la Tarese e il PGT sono completamente errati.

    Grazie a Porro chi abita in centro paga la ZTL.

    In un paese civile il popolo ne chiederebbe le dimissioni a gran voce, che esso sia rosso, verde o nero.

    A Saronno sento solo dei “beeee”!!!

    • sì. ok.
      e cosa c’entra con la storia in oggetto?
      se non lo si fosse capito, la recita sulla risurrezione del Saronno calcistico è finita: che c’entrano i 30 all’ora o i Telos?

      • Me ne frego del calcio, ho colto l’occasione vedendo i commenti sopra di quanta gente è CONTENTA di mangiare il solito pastume!!!

        • ma guarda, Pastore, che il solito ‘pastume’ è un personaggio che ogni giorno se ne inventa una pur di apparire e dare addosso all’attuale Sindaco. per questo, va detto, ha fantasia che dimostra continuamente.
          poi, sinceramente, non so se sia auspicabile che questo fantasioso imbonitore e l’attuale Sindaco siano le uniche due sole alternative alle prossime elezioni… e dirò di più: mi pare che null’altro si stia muovendo.
          ciò non toglie, però che il tuo commento c’entri nulla.

    • Ehm… domanda: mi calcoli le spese “enormi” per le zone 30? Di quanto parliamo? Cinquecentomila? Un milione? M’interessa sapere intendi come enormi e da dove prendi le cifre.

      Grazie 🙂

      • Mettile in fila con i costi mai saputi del marciapiede rosso e del gazebo per le bici!!!

          • Classica risposta da questa giunta e i suoi populisti!!! BLABLABLA!!! Fanno i loro comodi ma non danno risposte, al tempo stesso pretendono che i cittadini semplici come me dicano al centesimo tutto quanto. Rispondi alle spese che ho detto e poi ne parliamo!!! Beeee!!!

  8. si sono bruciati… credo che nessuno prenderà in considerazione una loro futura candidatura.

  9. il cavillo era portare la richiesta dello stadio da parte di una società calcistica esistente?
    Intanto, sportivamente, mi preoccupa il fatto che sia stata ritirata l’iscrizione di una squadra di un’altra città .. forse le scuse andrebbero inviate ai tifosi della Gallaratese.

  10. Porro fa ridere!!! La colpa è sua e lo si vede da ogni lato. Una vergogna!! Questi dovevano mollare subito ed invece ci hanno creduto!!! Porro dimettiti

  11. Ragazzi mi dispiace tantissimo ma con un Comune del genere non era possibile avere lo stadio se non siete del pd. Vergogna sindaco saronno senza calcio e per colpa tua

    • Andrea, ma a te risulta che Robur, Amor e Matteotti siano squadre del PD. Argomenta, per favore.

      Grazie. 🙂

    • Porro è di sinistra (e che sinistra) silighini è di destra. Tutto qui. Silighini era ed è il nemico. Quindi quello che dice il nemico non va bene. L’uomo di sinistra è disposto a cambiare la propria opinione pur di dar torto al nemico. W L’ lTALIA. Evidente Robur & C. non danno fastidio. Lapalissiano.

      • Io credo che, molto più semplicemente, chi ha dato vita a queste società – un po’ come i tantissimi che si occupano delle associazioni saronnesi – si sia preoccupato di fare le cose per tempo e di consegnare dei documenti corretti. Forse è anche un fatto di essere un po’ più organizzati.

      • L’ideologia ti acceca. l amm.ne e’stata rigoroa. ma ti/vi pare che si possa dare un bene c omunale (stadio) senza tutte le garanzie anche documentali del caso? se fossero stati coerenti silighini e i duoi per il presunto bene del calcio saronnese
        1- non si sarebbero mossi all ultimo momento
        2-avrebbero prodotto tutti i doc. in regola
        3-anche senza colombo gianetti sarebbero dovuti partire

        errore tecnico dell iban? Ma chi ci puo credere?p
        Creduloni!!! Credete anche al erba tagliata …? O alle mirabili riparazioni di buchi fatte senza nessuna tecnica e permesso? O al palo fintamente pericoloso che ora (fatto tagliare da silighini) va ricomprato con maggiori costi x la collettivita?

  12. Porro una nuova vergogna.. Noi siamo coi tifosi e siamo con questa cordata, con silighini e con de micheli. Porro vai a casa ti cheidevano lo stadio non un centro sociale!!!

  13. bravo luciano non ci sedi cascato nella rete del silighini. questo non se lo filano nemmeno a genova per questo è venuto a saronno

  14. Il mio dispiacere è tutto rivolto alla brava Sara Giudici che partendo da un’idea encomiabile di fare cronaca “iperlocale” si è purtroppo malamente persa per strada facendosi manovrare da questo (e sappiamo tutti chi è..) e da quello (che è lo stesso di prima..) contro un’amministrazione che comunque è stata democraticamente scelta dai saronnesi. Un vero peccato per una giovane di grandi prospettive!
    Marco Ferrari

    • Il dispiacere di tanti altri è per i commenti verso persone che fanno l proprio lavoro onestamente, dando un servizio importante e che pur di difendere gente indifendibile (se su questa cosa si può discutere su altri la giunta sta clamorosamente facendo cilecca ) si scagliano contro una professionista che ha il solo torto di scrivere – senza mai commentare, si badi bene – ciò che accade in una città che la giunta Porro sta facendo marcire inesorabilmente, e che gente come lei appunto difende sparando ad altezza d’uomo contro una giornalista rea di nn scrivere a favore dell’amministrazione. Signor Ferrari, torni pure a leggere la Pravda perché davvero del 25% dei saronnesi che hanno scelto Porro, ora ne saranno rimasti la metà tutta fatta degli inguaribili protettori di un fallimento che è sotto gli occhi di tutti.

    • Ma in che senso? IlSaronno pubblica le notizie che vengono mandate e, visto che è nell’interesse del giornale che la gente legga le sue pagine, mi pare che la copertura alla vicenda sia stata un successo.

      Voglio dire, qui non s’è parlato quasi d’altro.
      Anche perché parlare di calcio è facile, dai. 🙂

      • Se a Saronno SILIGHINI ha trovato il modo di essere presente ogni giorno, con il calcio – la pulizia dei parchi – il rattoppo delle buche, ilsaronno ne deve prendere atto e informare i lettori

        Se la azione di SILIGHINI sono solo a scopo elezioni 2015 questo è un altro discorso!!!!!!!

      • Mah..la questione “FBC Saronno” mi è sembrata secondaria a ció che era l’intento primario: esaltare le gesta e la persona di silighini. Ovviamente poi..non poteva andare diversamente da come è andata (con silighini in mezzo…), ma è un altro discorso.
        E per l’ennesima volta..silighini sempre citato, nominato, idolatrato, esaltato..fate voi..! E contemporaneamente il Sindaco Porro e la Sua Amministrazione sempre sbeffeggiati. Mah..fate voi! Questo è “ilSaronno”
        Marco Ferrari

        • Ma sbefeggiati dove e da chi? dagli articoli, dal modo in cui erano scritti oppure da ciò che diceva Sighini (o chi per esso)?
          perchè un conto è sostenere che IlSaronno abbia ‘orchestrato’ o si sia lasciato strumentalizzare, un altro dire che ‘IlSaronno’ sia di parte e un altro ancora che Silighini (o chiunque altro) abbia sbefeggiato il Sindaco o l’Amministrazione (fa comunque parte del gioco).
          informa sulle notizie cittadine… che non potranno mai essere chissà quali enormità (salvo casi strani e particolari): e allora ecco che ha spazio chi fa mercatini, la mostra, l’iniziativa comunale, il matrimonio o la laurea di qualche volto più o meno noto, la vacanza in Turchia di un altro, il comunicato dei TeloS, il comunicato di Silighini.
          poi c’è chi sforna notizie a nastro e fa notizia, e altri che non lo fanno.
          c’è chi non ha mai avuto intenzione di far risorgere la squadra di calcio bensì l’intento era darsi visibilità e affossare l’Amministrazione imbrigliandola in una partita persa in partenza perchè mai davvero esistita… e c’è chi s’è fatto fregare (ma li ricordo solo io i comunicati ‘viva Saronno fbc’ di IDV o ‘viva il calcio, ma politica lontano dal calcio’ dei Socialisti?) e intrappolare (Sindaco esultante lo ricordo sempre solo io, vero? riunioni varie dando credibilità a chi fino due ore prima era in piazza a protestarti contro?) in una vicenda nata storta senza mai capire che la partita era ben altra (tutta di campagna comunicativa), diversa da ‘facciamo la pasqua del Saronno Calcio’. l’Amministrazione avrebbe dovuto da subito giocare meglio le carte del campo della comunicazione: non ne è stata in grado (o non ha voluto). ma di questo non è colpevole chi veicola l’informazione.

          • Non vedo in che modo la politica si sia fatta “fregare”, visto che si è limitata a sostenere, da spettatrice, la speranza che tali imprenditori facessero sul serio e che avessero un progetto sportivo a lungo termine…limitandosi a chiedere che fossero rispettate le regole. Non vedo errori da parte dell’amministrazione di Saronno e dei partiti che la sostengono.
            Tutti giustamente speraravano e ora molti giustamente sono esterrefatti e delusi.

            Questo giornale on-line riceve ogni notizia e la pubblica.. il problema nasce quando qualcuno abusa della disponibilità dei giornalisti, inviando comunicati che spesso non risultano neanche supportati dai fatti.

        • Be’, mi pare che non sia il caso di tirare in ballo chi dirige il sito, peraltro lavorando incessantemente e secondo me bene, considerando che le “regole di accesso” sono uguali per tutti.

          Posso confermare personalmente, perché mi è capita di spedire del materiale, che tutto viene pubblicato e c’è attenzione per tutto quello che viene segnalato.

          Poi può non piacere la “politica” del giornale, ossia il pubblicare tutto, ma questo è ben altro discorso rispetto ad accusare di parzialità.

          Sposo quanto detto da Francesco in merito all’atteggiamento de “ilSaronno” su questa vicenda.

  15. Inutile che cambiate profilo mille volte siete sempre gli stessi!!! Il comune ha perso l’occasione di aiutare il calcio convinto di attaccare Silighini . Ritirare la squadra era il minimo . Giunta e sindaco possono pure ritirarsi

    • Be’, se il versamento di Silighini non è andato a buon fine credo anch’io che sia finita così.

      Per cui di due squadre se n’è fatta… nessuna.
      Immagino che a Gallarate siano meno felici che a Saronno.

    • ecco, stavo giusto chiedendomelo… quindi: Saronno mai davvero voluto far risorgere da questa ‘cordata di imprenditori’, contatti avviati prima con l’Uboldese e poi si scopre con la Gallaratese… ora il Saronno calcio non c’è e nemmeno la Gallaratese.
      praticamente Silighini è come re Mida alla rovescia: ciò che tocca più che oro diventa mer… ehm, fango. ottimo… buona a sapersi…

  16. Sempre una marea di parole … ma fatti zero o quasi. Ne è esempio questa faccenda FBC FBCS. Si poteva benissimo trovare un accordo invece no muro alto 3 metri, e alla fine niente di fatto .Ale’ Saronno.

  17. Credo che il tema in questione abbia avuto la conseguenza di un numero di commenti davvero da record.
    Indipendentemente dal tema credo sia ragionevole una proposta.
    Quando si propone un dialogo ( o comunque un confronto di idee) credo sia necessario sapere chi sono le persone che dialogano. È evidente quanti siano i consiglieri di maggioranza che scrivono in modo anonimo i loro commenti ( ma dei quali non voglio fare il nome: le possibilita informatiche sono ormai superiori alle aspettative) , ma credo sia importante avere il coraggio delle proprie idee altrimenti ci si limita in uno sport poco serio che rischia di scendere al livello della insinuazione o della delazione o della offesa, spesso gratuita.
    Colgo questa occasione per invitare Sara Giudici a modificare un format del suo giornale accettando i commenti che siano firmati e non anonimi. Sicuramente il giornale perderà qualche commentatore ma ne guadagnerà senz’altro in serietà e in referenziata.
    Il confronto diventerebbe finalmente serio, evitando di far precipitare l’auspicabile serietà di un confronto in banale pettegolezzo di cui certamente non abbiamo bisogno

    • Sono d’accordo pienamente con Enzo Volonte’…
      È ridicolo dare la possibilità di insultare anonimamente! Si diventa come una bacheca sul muro, dove chi passa e’ libero di fare ciò che meglio crede… Questo non è dialogare seriamente, e’ un caos totale inutile e controproducente! Si apre la strada alla strumentalizzazione! Spero che i responsabili del sito vogliano pensarci e cambiare rotta. Cosa c’è da nascondere – mi rivolgo ai tanti anonimi o con nomi di fantasia – non avete il coraggio delle vostre azioni e di quello che pensate? Troppo faticoso ragionare prima di scrivere? Oppure vi fa comodo scatenare polveroni e basta?

      • Il nostro quotidiano online ha come obiettivo quello di dare ai saronnesi una piazza virtuale in cui trovare notizie e commentarle. Per questo tutti gli articoli danno la possibilità ai lettori di dare il proprio contributo. Prima di essere pubblicati tutti i post sono moderati dalla redazione. In questi mesi ci è capitato spesso di “scartare” post offensivi e passibili di querela per tutelare la testata ma anche chi li scrive. Non vogliamo invece censurare chi esprime un’opinione, se pur forte, e che per diversi motivi preferisce non esporsi in prima persona. E’ una scelta che fanno molte testate, online e cartacee, e che sposa la filosofia della Rete.

        Ognuno è libero di partecipare alla discussione come meglio crede: con il proprio nome e cognome, scegliendo un nick e continuando ad usarlo con la stessa mail collegata in modo che sia unico o in anonimo.

  18. Su tutti questi commenti..su tutte queste parole scritte..il plauso va sicuramente a Francesco! silighini..in questo recente caso riguardo al Saronno Calcio…è un Re Mida al comtrario!
    Marco Ferrari

  19. Non si può chiedere a un sindaco di fare utilizzare lo stadio cittadino a una società che neanche esiste ancora…è semplice.
    Nessun sindaco l’avrebbe fatto secondo me neanche quelli di prima.
    la questione non è che Silighini sia di destra,la questione è che Silighini ha fatto un pasticcio che nessun buon amministratore avrebbe mai potuto avvallare.
    E’ apprezzabile il modo di fare ”campagna elettorale” con il ”fare”,ma spesso questo ”fare” per il soggetto in questione corrisponde a un ”fare male”.
    Nel senso bella iniziativa quella di ricreare Saronno Fbc,ma se chi ne è a capo non ha la competenza neanche per compilare un atto costitutivo,meglio che non sia mai nato.
    Tutto ciòsi rivela un’ottusità tecnico-burocratica del soggetto,insomma se non ne capisce di diritto amministrativo e privato…Silighini si faccia consigliare da qualcuno di competente prima di muoversi.

Comments are closed.