claudiobonaiti  (1)SARONNO – “Oggi è un giorno tristissimo perché Marta ha perso il suo adorato e amatissimo papà ed io ho perso per sempre una parte di me stessa. Fatevi forza, amici. E fatene un po’ anche a noi. Ne abbiamo tremendamente bisogno”. Così Giorgia Rossi ha annunciato la morte del marito Claudio Bonaiti il 43enne giardiniere e amante della corsa vittima di un malore domenica mattina durante il Giro delle Tre Province.

L’uomo, soccorso dal personale sanitario presente al palazzetto Ronchi ha avuto un arresto cardiaco e dopo la rianimazione è stato trasferito al San Gerardo di Monza. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime ma la giornata di lunedì, trascorsa senza complicazioni, ha fatto sperare tutti. In realtà gli accertamenti clinici svolti in mattinata  non hanno lasciato speranze ed è stato dichiarato il decesso.

La notizia ha presto fatto il giro della città: fortissimo il cordoglio degli sportivi e degli amici di sempre che in queste ore hanno sperato in un suo recupero. Il profilo di Facebook del saronnese è stato preso d’assalto dai messaggi di cordoglio. C’è chi ricorda la sua battuta pronta, la sua tenacia, i suoi consigli sportivi, la sua spontaneità ma tutti sono increduli di fronte ad una tragedia così improvvisa e inaspettata. Senza parole anche i colleghi del Running Saronno che con l’Amministrazione l’avevano premiato, nel giugno scorso, come atleta meritevole per il suo impegno e la sua dedizione allo sport.

08102013

37 Commenti

  1. Conoscevo Claudio, anche se da molti anni non lo frequentavo, perché da ragazzino abitavamo nello stesso palazzo in via Biffi. La notizia della sua scomparsa, così giovane, è davvero molto triste e faccio le mie condoglianze alla famiglia, nel caso dovessero leggere questo commento.

    Alessandro Galli

    • Ciao Giorgia, siamo tutti tristissimi…un grande abbraccio a te e a Marta, se hai bisogno siamo qui…
      Cristina, Maurizio e Federico-

    • Una persona Stupenda ci ha lasciato, nel nostro cuore ci sarà sempre un pensiero rivolto a te. Carissima Giorgia, carissima Marta, un forte abbraccio!
      Rosalia e Fulvio

  2. Eri un grande uomo. Coraggioso e forte ma anche capace di essere generoso e sensibile con chi ritenevi avesse bisogno del tuo aiuto.
    Hai lasciato un segno in chi ha avuto la fortuna di conoscerti.
    Paolo Ceriani

  3. ricorderò sempre la tua simpatia e disponibilità.
    Un abbraccio alla tua famiglia
    Ciao Claudio

  4. Ciao Claudio….le tue risate e le tue battute ci accompagneranno nei nostri cuori colpiti dal tuo improvviso addio….

  5. La Tua corsa non è finita, ma continuerà nei cuori e nei ricordi di chi Ti ama…..vegliale da lassù. ….!!!!!! Ciao Claudio
    Matteo B.
    Matteo

  6. Ciao Claudio.
    Con dolore apprendo ora che non ce l’hai fatta… Riposa in pace
    Condoglianze a tutti i familiari

  7. Claudio ti ricordiamo grande. Quella grandezza che ti rendeva migliore, forte, unico. Quella grandezza che ti faceva uscire dal gruppo e di corsa, allungando il passo, staccare tutti.
    Noi restiamo nel gruppo. Uniti. Abbracciati alla tua adorata Giorgia, alla tua meravigliosa Marta di cui eri papà follemente innamorato.

    Vogliamo ricordarti così. Un uomo solo al comando. Per noi sei semplicemente andato in fuga …

    Carissimo Claudio, prega per noi come noi pregheremo per te

    Gli amici dello Ski For fun

  8. Non ti conoscevo ma la stessa passione ci anima e ci accomuna …vorrei semplicemente permettendomelo fare le mie sentite condoglianze alla famiglia

  9. Sentite condoglianze alla famiglia, lo conoscevo poco ma abbastanza per capire che era un gran bella persona! riposa in pace, fabrizio

  10. non lo conoscevo ma morire così è impensabile!!!! Rip e condolianze a tutti i suoi cari

  11. sei stato il nostro girdiniere, ricordiamo con grande dolore le tue battutte e le tue prese in giro quando venivi da noi. dire che siamo convolti e poco. riposa in pace e da lassù veglia e proteggi la piccola Marta e la tua adorata moglie. Addio campione, ora corri tra le nuvole del cielo.

  12. L’impotenza e l’incredulità di aver perso un amico ed il rammarico di non aver potuto far nulla per lui. L’incapacità di manifestare i sentimenti e mantenere il dolore nel mio cuore . Il coraggio
    e l’ ostinazione di andare avanti nella vita un po’ più solo . Baruch ha Shem.

  13. il ricordo che ho di Claudio è legato al fa ma sport dell’amico Fabio,ogni volta che vi entravo il sabato pomeriggio lui era lì,sempre intento a parlare di corse,trial e tutto ciò che era avventura ma anche fatica e sacrificio e l’obiettivo era sempre organizzare una trasferta per gare fuori dal comune….Sarà dura colmare il vuoto di un “personaggio” così….condoglianze ai familiari e un abbraccio alla figlia ,sono anche io papà con le stesse passioni di Claudio è da domenica che non me ne faccio una ragione ….

  14. Guardo il mio piccolo giardino e “ti vedo” insieme ai tuoi uomini che dai le disposizioni, sorridendo, con la battuta pronta e la simpatia innata che sapevi ispirare. Ti ricordo che ti devo ancora pagare per il lavoro precedente e tu, scherzando mi dici” domani vengo”. Per fortuna sei venuto e ti ho visto per l’ultima volta lasciandoci tutti, ora, in un profondo dolore per la tua giovane età, per la tua famiglia, per i tuoi cari e per i tuoi aiutanti.Guardali sempre Claudio, perchè siete sempre con tutte le persone che vi hanno amato. mariagrazia

  15. ho avuto la fortuna di conoscerlo e di apprezzarlo per la sua spontanea voglia di vivere e di fare, l’amore per i suoi cari ai quali va il mio pensiero

  16. Cara Giorgia, anni trascorsi insieme dietro i banchi del liceo, e dopo tanto tempo, guarda per quale tragica occasione dobbiamo reincontrarsi.!!
    Ti abbraccio forte e piango con te. Ti sono vicina… Così come prima di un’interrogazione ci stringevamo le mani per farci coraggio.
    Ti voglio bene.
    Giorgia

  17. non lo conoscevo, ma sono turbata lo stesso. come mamma, come moglie, come runner. un forte abbraccio virtuale a Giorgia e Marta. fatevi forza. Iolanda

Comments are closed.