SARONNO – Si chiama “Cubalibre e i racconti del dormiveglia” ed è la prima fatica letteraria del saronnese Ale Galli, tra l’altro organizzatore della popolare manifestazione dedicata alle due ruote, Rabici.

Ecco una breve presentazione del libro fatta dall’autore

Questo libro raccoglie quasi tutto quello che ho scritto in prosa dal 2009 a oggi. Si tratta di nove racconti e di un romanzo breve, “Cubalibre”, che ho letteralmente «sputato» nel corso di una vacanzina in montagna, sopra Lecco. Nonostante ci siano molte differenze in termini di lunghezza e registro tra i vari testi, ci sono alcuni elementi che fanno da trait d’union tra ciascuno di essi. Su tutti il tema: l’amore, espresso in varie forme. Aleggia in sottofondo anche quando non dichiaratamente esplicitato, visto attraverso gli occhi di personaggi spesso sconfitti, arresi, politicamente scorretti, obbligati a volte a fare scelte estreme che cambieranno per sempre la loro vita oppure ne sanciranno la fine. “Cubalibre e i racconti del dormiveglia” è un libro dal linguaggio esplicito, forte, che a tratti può dare fastidio. Ma è così che parlano le persone, lontane dai dai formalismi sociali, ed è attraverso questo punto di vista che, generalmente, ho voluto raccontare le sue storie, molte delle quali nate da suggestioni che mi sono restate in testa la mattina, dopo il sonno (e da qui il titolo).

Non credo che sia un libro per tutti, ma spero che a qualcuno possa trovare qualcosa di sé in quello che c’è scritto.

In sintesi la presentazione su Amazon

Giorgio Sartori ha poco più di trent’anni e vive nella Provincia Produttiva milanese. Lasciato dalla fidanzata, con la quale aveva avviato uno studio di architettura, precipita in una condizione di depressione e indolenza, e passa dall’essere una mente brillante e intuitiva al consumare, giorno dopo giorno, litri di cubalibre nei peggiori bar della sua città. Una mattina, andando al lavoro – impiegato presso l’anagrafe cittadina – è vittima di un’allucinazione che sembra una richiesta d’aiuto. Perché proprio a lui? Sono questi gli interrogativi cui Giorgio, dopo un ulteriore episodio analogo, decide di dover trovare delle risposte, pena l’impazzire del tutto. qui il link per acquistarlo).

L’autore ha voluto regalare ai lettori de IlSaronno un anteprima: a questo link è possibile scaricare il pdf di uno dei racconti per altro a tema natalizio.

o311213

1 commento

Comments are closed.