logo Domà nunchSARONNO – “La nostra è una lista giovane e piena di entusiasmo e voglia di fare, composta da persone che da sempre hanno vissuto il territorio di Saronno e che vogliono riportare la propria città ad essere il cuore pulsante di tutto il territorio circondario”.

Così il capolista Flavio Armanini presenta la propria lista elettorale per la quale è in corso la raccolta firme. La compagine fa parte, con Lega Nord, Fratelli d’Italia, Saronno Protagonista e Federalisti, della coalizione che sostiene la candidatura di Alessandro Fagioli.

“Sicurezza, sport, cultura locale ed ecologia – conclude Armanini – sono i temi che più ci stanno a cuore e per i quali siamo pronti ad apportare idee e soluzioni decise”.

Flavio Armanini nato a Saronno il 07/08/1976
Marco Castelli nato a Tradate il 25/03/1985
Gianpietro Guaglianone nato a Milano il 15/05/1980
Luca Ceccatelli nato a Milano il 13/08/1967
Sergio Greco nato a Saronno il 27/09/1964
Riccarda Daneri nata a Genova il 21/06/1966
Matteo Caimi nato a Saronno il 07/01/1985
Marco Pasian nato a Saronno il 25/10/1976
Michele Franzetti nato a Milano il 25/07/1984
Davide Mantegazza nato a Tradate il 04/01/1992
Daniela Saccà nata a Saronno il 20/01/1983
Maria Laura Mazzini nata a Saronno il 10/11/1955
Daniele Tagliabue nato a Milano il 13/04/1973
Maria Rosa Alberio nata a Saronno il 28/07/1982
Sara Bonato nata a Bollate (MI) il 25/10/1975
Antonella Di Cesare nata a Legnano (MI) 19/09/1990

27042015

11 Commenti

  1. neanche sono riusciti a completare i 24 nomi da mettere in lista! Siete “solo voi”!

    • piuttosto che mettere i soliti riempilista tipo parenti/vicini di casa ecc solo perchè fa “figo” arrivare a 24 (e sappiamo perfettamente tutti che è così) decisamente meglio 16 di qualità e militanti.

      • Mah, incominciamo bene se la pensate così: ergo ve ne bastavano anche solo 3, giovani forti non c’è differenza, tanto è lo stesso, zero diviso per qualsiasi numero (3, 16, 24) ….sempre zero fa!

        • guarda che proprio hai sbagliato. Non sono di Dumà Nunch, ho solo espresso un mio pensiero generale sulle liste fatte di morose/mogli/sorelle (per l’obbligo di donne) e amici/parenti/vicini di casa (per gli uomini) che è quanto avviene sempre a Saronno da una vita tranne forse solo per i partiti più grandi.

  2. Non buttiamo soldi comunali per lo stadio dove non rinascerà mai l’FBC SARONNO senza i soldi dell’ILVA. Ma non bastava la LEGA? Non sono questi i giovani PADANI?

  3. Bene…
    Vi faccio i miei complimenti, ragazzi.
    Per la nostra Saronno…verde, pulita, amata, senza zecche rosse che la infestino.

    Cordialmente
    Filippo Turati

Comments are closed.