ex cantoni interno  (1)SARONNO – “Le sollecitazioni inviate dal gruppo di lavoro “ex Cantoni”, gruppo costituito da tecnici e cittadini supportato dai gruppi consiliari Pd e [email protected], iniziano a dare qualche risultato che permette di vedere un cambio di rotta sull’andamento del procedimento di bonifica dell’area e, soprattutto, delle acque sotterranee”.

Inizia così una nota di Pd e [email protected]o, gruppi d’opposizione.

La proprietà dell’area ha, infatti, presentato una integrazione al progetto di bonifica della falda che tenta di rispondere ai molti quesiti posti dalla Provincia di Varese, nel corso dello scorso incontro, e alle sollecitazioni espresse dal gruppo di lavoro “ex Cantoni”, attraverso la redazione del corposo documento inviato lo scorso maggio a tutti i soggetti interessati.
Per dare una cifra del cambio di rotta passiamo da un progetto di bonifica da poco più di 300 mila euro ad uno superiore ai 500 mila euro.La strada per l’approvazione definitiva dei progetti di bonifica è ancora lunga, visto che la Cds (conferenza dei servizi) è stata rinviata a fine luglio per permettere la giusta valutazione, da parte di tutti, del progetto integrativo trasmesso dalla proprietà solo poche ore prima dell’avvio dei lavori.

Per quanto riguarda la falda, le proposte di bonifica dovranno essere valutate attentamente indicando tutte le criticità e le richieste di integrazione necessarie per giungere ad un assetto realmente in grado di proteggere la qualità delle acque. La direzione presa sembra, finalmente, quella di un confronto basato su dati specifici e non su ipotesi poco oggettive. Anche la destinazione delle acque emunte verso il torrente lura risulta ora allineata ai dettami di legge. Un dato importante risulta essere la proposta della proprietà di mettere a disposizione dell’Amministrazione comunale uno dei pozzi profondi interni all’area, come ipotesi di sostituzione del pozzo Parini nel circuito idrico cittadino. Questa opzione, seppur di difficile recepimento sul piano operativo e autorizzativo, apre finalmente la strada per una valutazione congiunta tra Amministrazione comunale e proprietà, sul destino del pozzo Parini, ubicato a valle dell’area Cantoni ed oggetto in passato di interventi di messa in sicurezza.

23062016

1 commento

Comments are closed.