SARONNO – Sono intervenuti i pompieri di Lomazzo per spegnere la poltrona bruciata giovedì sera tra la Casa del Fante e palazzo Visconti.
07072016 incendio poltrona palazzo visconti
L’arredo era stato abbandonato da qualche giorno nella zona ed era stato in diverse occasioni spostato e preso di mira da ignoti. L’epilogo proprio giovedì sera, poco dopo mezzanotte , quando qualcuno ha dato fuoco alla poltrona. Le fiamme ma soprattutto l’intenso odore di fumo hanno messo in allarme residenti e passanti che hanno contattato la centrale dei vigili del fuoco che ha inviato sul posto la squadra di Lomazzo.

I pompieri hanno spento le fiamme in pochi minuti mentre sul posto sono arrivati anche l’assessore al Commercio Francesco Banfi, il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli e il consigliere comunale Angelo Veronesi che si trovavano in centro per la serata di apertura dei negozi. Sono accorsi sentendo proprio l’odore di bruciato e le sirene. Tutto si è concluso senza conseguenze per gli stabili intorno anche perchè le fiamme sono state domate prima che potessero propagarsi. Nella zona si era registrato un incendio di rifiuti solo qualche mese fa. 

 

4 Commenti

  1. Caspita! …per una poltrona bruciata s’è mossa tutta la Lega e anche SAC!!!!
    Forse sarebbe il caso incominciassero seriamente a rendersi conto che Saronno è una “discarica” a cielo aperto e il problema rifiuti abbandonati è da prendere seriamente in considerazione, magari attivando un servizio ad hoc che vigili ed intervenga immediatamente, non dopo alcuni giorni e soprattutto dopo un incendio, come il caso in questione fa supporre.

    • massima presenza e massima attenzione, cosa vuole di più dai nuovi amministratori 😉

  2. SAronno non è una discarica a cielo aperto! Purtroppo ci abitano anche persone incivili, ma sopra tutto, ignavi. Gli ignavi io li disprezzo e anche Dante non scherzava nei loro confronti! Una persona con un minimo di senso civico dovrebbe avvisare il personale del comune che sicuramnete avrebbe provveduto.

Comments are closed.