consiglio comunale giunta Edio Bison (10)SARONNO – “La Giunta comunale esprime la sua solidarietà nei confronti dell’assessore Dario Lonardoni e della sua famiglia. Riteniamo giusto dare il nostro sostegno morale e la nostra stima ad un padre così colpito da questa vicenda”.

E’ la breve nota resa nota nelle ultime ore alla Giunta guidata dal sindaco Alessandro Fagioli in merito all’arresto avvenuto lunedì mattina di Davide Lonardoni, 45enne dipendente di Nord ing arrestato nell’ambito dell’inchiesta “Underground” coordinata dal procuratore aggiunto della Dda di Milano Ilda Boccassini e dal pm Bruna Albertini. L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip Alessandra Simion.

Il saronnese si occupa di sicurezza nei cantieri gestiti dalla società specializzata negli interventi di potenziamento e ammodernamento della rete ferroviaria. E’ il figlio dell’attuale assessore ai Lavori pubblici Dario Lonardoni.
Secondo quanto trapelato in questa prima fase le accuse a carico di Davide Lonardoni riguarderebbero proprio la possibilità che abbia “intascato tangenti da imprenditori che avevano ottenuti lavori in subappalto per la realizzazione del «trenino» che collega il terminal 1 al terminal 2 dell’aereoporto di Malpensa”.

Poche parole il commento dell’assessore che a caldo ha spiegato di aver appreso della notizia dai telegiornali: “Questa notizia è stato un fulmine a ciel sereno, cercherò di capire quello che è accaduto parlando con mio figlio e con il suo legale. Non ho elementi per avanzare ipotesi – conclude – spero solo che si faccia chiarezza al più presto”.

(foto archivio)

04102016

 

16 Commenti

  1. Il giovane Lonardoni è indagato, non ancora condannato, e la vicenda ovviamente sconvolge più famiglie, ma la solidarietà della giunta è semplicemente vergognosa…

  2. Ma solidarietá a proposito di cosa?
    ..di essere figlio di assessore indagato e recluso nelle patrie galere? Toppatissima della lega! Invece di invitare l’assessore alle dimissioni e allontanare SAC dalla giunta ..esprimono solidarietá! Mah..

    • Da alcuni giornali risulta che sia arrestato ai domiciliari….
      Viaggi di lusso, casa al mare, montagna e siete solidali??! Quei soldi li rubano da noi cittadini con le tasse che paghiamo.

  3. Fagioli stessa risposta del Craxi quando toccò a lui.
    Voglio solo dire che la lega NON AMMETTE CERTE COSE.

    • Anche la Lega ha la sua bella sfilza di pregiudicati, corrotti.

      Il problema, semmai, è delle singole persone, poiché la responsabilità penale è sempre individuale. La politica, semmai, fa viatico.

  4. Purtroppo i Saronnesi li hanno votati Cittadini la prossima volta riflettete su ciò che votate per il bene di Saronno!!!

  5. In Italia si usa crocifiggere subito le persone. I pm hanno depositato le loro accuse…sarà il giudice a dare la sentenza, e fino a prova contraria Lonardoni jr è innocente. Quindi solidarietà anche da parte mia al padre, perché questi drammi provocano un dolore…e se poi dovesse risultare come spero innocente spero che i giornali diano la stessa attenzione alla notizia!

  6. E così una mattina ti svegli e diventi garantista dopo aver passato anni cavalcando l’onda forcaiola arrivando a presentarti in parlamento con manette e cappi.
    La coerenza alberga in altri lidi o la comodità di una poltrona spinge a fare riflessioni meno populiste?
    La “Lega” o quella cosa ibrida che è adesso ha completamente cancellato i suoi cavalli di battaglia, l’elettorato l’avrà capito?

  7. Vorrei capire: un seppur bravissimo ing viene assunto da una società del gruppo di cui il padre fu DG. Basterebbe questo per avere dei sospetti. Poi il ns bravissimo ing viene indagato e messo ai domiciliari con varie imputazioni legate al suo ruolo nella soc. di cui e’ dipendente…forse non è colpevole ma… non e’ che GdF e Magistratura sbagliano sempre. Mi pare di aver capito che le indagini sono durate mesi. Se poi aggiungiamo che il padre di tale bravissimo ing si dice all’oscuro di tutto ( ed in effetti sembra che quando fu assunto il figlio lui fosse già in pensione e si sa….vai in pensione e perdi gli amici , la memoria, l’agenda con i nr di tel ecc )fa l’assessore ai lavori pubblici….altri sospetti. Ma con tutti questi sospetti non sarebbe il caso di congelare la posizione di detto Assessore fino a quando la vicenda non sarà chiarita ? Ma figurati!!!!! Qui in padania solo solidarietà al padre di tal bravissimo ing…….il resto non conta.

    • Citazione da varesenews dalle elezioni:”Non essendo molto conosciuto a Saronno, ritengo doveroso presentarmi.
      Nel mondo del lavoro il mio compito è stato quello di coordinare oltre 1500 collaboratori per raggiungere gli obbiettivi del programma aziendale; ho avuto l’opportunità di dirigere i più importanti investimenti di FerrovieNord (il quadruplicamento Bovisa-Saronno e poi il Bovisa-Milano; il collegamento con l’aeroporto di Malpensa; il rifacimento della linea Saronno-Seregno; il telecomando e telecontrollo di tutte le stazioni della rete; l’ammodernamento della linea ferroviaria Bresci-Iseo-Edolo”

  8. E’ probabile che leggere e capire due righe di un comunicato sia uno sforzo troppo grande per le persone che commentano su queste pagine.
    La solidarietà è tutta per il padre di famiglia, non certo per l’indagato – più o meno colpevole non si può dire al momento, e non si capisce come possa influire questa situazione con l’equilibrio della giunta.
    Nel suo “piccolo” abbiamo un Ministro della repubblica con un padre che ne ha combinate di peggio, ma il Ministro è lì al suo posto fiero e inamovibile.

    • La colpa dei padri non ricada sui figli ne la colpa dei figli ricada sui padri (anche se qualche difetto nell’educazione glielo si puo imputare).
      Pero il vizio Italico di assumere il figlio nella stessa azienda in cui sei Direttore Generale non puo’ essere giudicato positivamente. Non mi sembra che la Boschi sia stata nominato Ministro dal padre.

Comments are closed.