SARONNO “Ben venga chiunque possa portare sicurezza”. Così il sindaco Alessandro Fagioli commenta la presenza nelle ultime ore, nel parco Groane area verde alle porte della città, dell’Esercito.

Un’iniziativa che non è certo passata inosservata anzi è stata apprezzatissima anche dai tanti saronnesi che frequentano l’area verde e dai pendolari, soprattutto studenti, che utilizzano la linea Saronno-Seregno e che sono costretti a fare i conti con la presenza di spacciatori e tossicodipendenti nelle stazioni ma anche sui treni. Non a caso un plauso all’iniziativa arriva anche dal sindaco Alessandro Fagioli: “A Saronno la polizia locale collabora con le altre forze dell’ordine per migliorare la sicurezza in città e nella fattispecie in zona stazione centrale. A qualche chilometro di distanza il sindaco di Ceriano Laghetto, Dante Cattaneo, sta anche lui portando avanti una campagna per la sicurezza lungo la Saronno-Seregno e negli scali ferroviari che si trovano sul suo territorio”.

“Credo – chiude con una chiosa politica il primo cittadino saronnese – che ci sia un obiettivo comune quello di fare arrivare a Roma un preciso messaggio, contro lo spaccio ed i problemi che porta con sè. In via più generale, auspico un inasprimento delle pene agli spacciatori ed anche nei confronti dei consumatori”.

(foto archivio)

02032017

9 Commenti

  1. Nel parco lura stessi problemi ma lui a differenza di Cattaneo 100 inchiacchere zero in fatti,Legnano giunta PD mozione a favore del progetto stradesicure di esercito italiano.
    Smettila di vendere sogni e incomincia con le solide realtà..parola di Roberto Carlino

  2. Come? il sindaco verde allergico alla fascia tricolore plaude si soldati dello stato italiano ? Quelli portano il tricolore si braccio e sul quale hanno giurato! Il padano indipendentista mi e’ diventato un nazionalista italico tanto da inneggiare all’esercito….. Pensavo volesse i temerari volontari verdi dal fazzolettino facile!

Comments are closed.