SARONNO – Fontanelle utilizzate per lavarsi e rifornirsi d’acqua e servizi igienici presi d’assalto: è il problema che segnalano alcuni saronnesi al camposanto di via Milano.

Da qualche tempo, infatti, un gruppo di stranieri che verosilmente vive nei capannoni dell’ex Isotta Fraschini utilizza i servizi igienici del cimitero per le proprie necessità. E il viavai dai capannoni situati dall’altro lato della strada non è passanto inosservato tra i congiunti che si recano alle tombe dei propri cari.

Del resto è ben visibile anche la presenza di senza fissa dimora nell’area dismessa che si affaccia su via Milano: ormai da diverse settimane il pesante cancello dell’ex Isotta Fraschini è aperto e racconta, meglio di tanti resoconti, il viavai degli occupanti che usano i capannoni della storica azienda per dormire e mangiare.

Uno dei principali problemi di queste occupazioni abusive è proprio la carenza di servizi igienici e di acqua corrente anche se, nel caso specifico, sembra proprio che gli stranieri siano riusciti ad ovviare all’incoveniente utilizzando i bagni e le fontanelle del cimitero.

03072017

18 Commenti

  1. Stanno portando il degrado urbano che già esiste per altri motivi a livelli veramente preoccupanti.
    Non si capicse come mai non si possa arginare questo fenomeno e avere una città piu decente.

  2. Questo è un fatto che deriva dalle politiche di continuare a riempire l’Italia di extracomunitari senza poi riuscire a gestire le conseguenze

    • Certo é sempre colpa degli altri. Fagioli non può fare nulla poveretto, lasciamolo dormire in pace.

  3. Sgombero immediato, tutti sanno tutto e nessuno interviene!!! forza è ora di restituire Saronno ai Saronnesi (almeno quei pochi che ancora rimangono)

  4. E’ surreale vedere come la sinistra (che ha causato il problema) critichi la lega perché non è in grado di risolverlo! Onestà, please!

    • Facile lavarsi le mano dando tutte le colpe agli altri. Eppure questa situazione c’era anche in passato, con governi di destra.
      A volte bisognerebbe cercare di uscire dal proprio limite del tifo politico. Purtroppo le colpe sono in ogni direzione se vogliamo, ma al tempo stesso, non si fa abbastanza per risolverle.
      Ci si limita a dare le colpe alla sinistra e tutto è a posto, vero?
      Per prima cosa, bisognerebbe cominciare a cambiare le leggi, obbligando i proprietari di aree dismesse a metterle in totale sicurezza (quindi non utilizzabili) con un termine ultimo, superato il quale ci sono sanzioni o confisca dei terreni e riconversione. Potrebbe essere un inizio, certo serve un “cambio” a livello nazionale.
      A livello locale, in accordo con la proprietà si risolvono invece le criticità.

      • Sicuramente i proprietari devono mettere le aree in sicurezza ma ciò non toglie che alle persone è vietato entrare nella proprietà privata….il problema è uno solo spediamo a casa chi soggiorna nelle nostre zone senza fissa dimora e un lavoro…a casa!

    • Legge Bossi Fini, sbarchi anche con Maroni ministro interni, promesse Fagioli in campagna elettorale: lei ha la memoria molto corta.

  5. Destra o sinistra il problema va risolto. E’ veramente uno schifo andare al cimitero e vedere questo degrado!!! Pietà almeno per i nostri defunti

    • Finalmente un commento ragionevole, il decoro del cimitero non dipende da destra o sinistra.

  6. forse se si lavassero in comune sarebbero intervenuti subito.portiamo un po di decoro almeno per i nostri morti cristiani.amen.

  7. Bisogna stanarla questa spazzatura che ormai si sta impadronendo delle citta’. Siamo capaci o no ?

  8. Il vero dramma che la sinistra di Saronno mette in risalto la mancanza del cinema all’aperto e ed il teatro…solo fumo negli occhi…ora chi c’è in questo momento deve fare i miracoli per risolvere i problemi creati dalle vecchie giunte…..ma il vento sta cambiando….

  9. Ma qui si parla del nulla è 20 anni che in piazza della standa le risorse delle 8 di sera si prendono a bottigliate ora ci si sveglia dicendo il degrado….mi sembra tardi

  10. nelle aree dismesse di via milano è da quando ho memoria che ci nascondono droga , li ho visti centinaia di volte arrampicarsi dai cancelli per poi uscire e in tutta fretta mollare il pacco e sgattaiolare via.
    i venditori? le “solite risorse”…i clienti? i soliti Italiani.

  11. Quanti commenti sinistroidi…. qua siamo invasi dagli stranieri (anche e soprattutto grazie al sostegno politico della sinistra e della chiesa cattolica), volete capirlo??? Mi sono rotto le scatole di girare in città (non solo a Saronno, ma anche a Saronno purtroppo) e di fare lo slalom fra mendicanti, spacciatori, nullafacenti extracomunitari!

Comments are closed.