SARONNO – Blitz notturno all’ex Cantoni, ma stavolta di chi è “contro” il centro sociale Telos: domenica mattina gli automobilisti di passaggio non hanno potuto non notare il grande striscione comparso sulla recinzione dell’ex complesso tessile, “Telos occupatori, incendio al Comune ma per la questura resti immune”, questa la scritta sul telone bianco che per tutta la mattinata domenicale malgrado la pioggia battente ha richiamato moltissimi curiosi, qualcuno anche intento a fotografare la “novità”. Da parte degli autori del manifesto, c’era la sigla “Comunità militante saronnese”, non solo un riferimento alle ripetute occupazioni anarchiche ma pure al misterioso episodio avvenuto sul tetto del Comune, ed in realtà non rivendicato da nessuno, relativo all’incendio di alcune autovetture di proprietà municipale che erano lì parcheggiate.

Ma torniamo allo striscione “anti-Telos”: lo hanno affisso in un luogo decisamente “simbolico” perchè l’ex Cantoni, che si trova all’incrocio fra via Miola e via Don Marzorati, è stata negli ultimi anni più volte occupata dagli attivisti anarchici del centro sociale per i loro appuntamenti, feste ed incontri, ultimo episodio quello avvenuto per Halloween, la notte del 31 ottobre quando è andato in scena un concerto con numerose band ed un pubblico fatto soprattutto di giovani e giovanissimi.

05112017

7 Commenti

  1. E dopo una serie interminabile di errori ecco l ultimo,l utilizzo degli striscioni per battere i pugni sui tavoli della politica,dimostrazione che questa amministrazione non ha midollo e sostanza per impuntarsi ai tavoli dove si decide della sicurezza della città!

  2. Evviva il gruppo militante! Telos i cittadini vi cacceranno, finalmente ci sarà più ordine e disciplina.

  3. Accidenti la questione si fa seria! L’immobilismo di Fagioli, Lega e i sempre meno utili SAC ha spinto i cittadini a prendere posizione e con le stesse “armi” utilizzate dai Telos. La prossima volta cosa accadrá: una contro-taz per contendersi lo spazio occupato? Fagioli desciuless!!!

  4. Rimasugli di estrema destra e di estrema sinistra che ancora si combattono (solo a parole e striscioni fortunatamente). Cosa si aspetta da parte delle autorità per spazzarle via entrambe con qualche multa e condanna esemplari.

  5. Ennesimo articolo pro-Telos de Il Saronno.
    Ormai pare che la politica e la cronaca saronnese giri solo esclusivamente attorno al Telos. Non si parla d’altro.. E BASTA !!

  6. O si fermavano sul nascere o mai più….purtoppo per colpa della classe dirigente attuale i centri sociali sono più protetti dei nulla tenenti made in Italy…speriamo nei prossimi ma ormai ogni speranza è persa!

Comments are closed.