Home Cronaca Vernice spray rossa sul cancello di casa del sindaco Fagioli

Vernice spray rossa sul cancello di casa del sindaco Fagioli

1282
9

SARONNO – L’annuncio è arrivato stamattina da Elio Fagioli papà del sindaco Alessandro Fagioli e storico militante della Lega Nord: nella notte qualcuno armato di vernice spray rossa ha preso di mira la casa del primo cittadino.

Ad essere preso di mira il citofono, coperto con una “X” rossa, il numero civico prima verde ora letteralmente coperto di vernice spray come il sole delle Alpi del cancello. A completare il blitz una sorta di onda. Al momento non risulta nessuna rivendicazione anche se alla luce degli ultimi blitz “a colpi di vernice spray e imbrattamenti” è facile pensare ad un’azione degli anarchici saronnesi.

Non è la prima volta che la casa della famiglia Fagioli, dove vive il sindaco Alessandro Fagioli e il fratello il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli, viene presa di mira.

Nel 2015 in particolare furono due i raid: uno nel mese di maggio in cui sempre il numero civico e il sole delle Alpi vennero danneggiati con vernice spray nera e uno nel mese di novembre quando venne attaccato un adesivo antifascista. Gli adesivi vennero poi attaccati in un paio di occasioni anche l’anno successivo.

Del blitz sono state informate anche le forze dell’ordine a partire dai carabinieri della compagnia cittadina.

(foto dalla pagina Facebook di Elio Fagioli)

28022018

9 Commenti

  1. Che vergogna, piena solidarietà al Sindaco! Ci sono ancora persone che “giustificano” i “ragazzi del Telos”? DELINQUENTI!

    • Blitz è un germanismo con il quale viene definita, generalmente in ambito militare, un’azione rapida e improvvisa volta ad ottenere un risultato favorevole o colpire un obiettivo, mediante l’impiego limitato di uomini e mezzi e sfruttando il fattore sorpresa.

      • Quindi per essere definito blitz qui mancano sia il risultato favorevole che l’effetto sorpresa.

  2. Povero sindaco…peccato che se fosse stato fatto a casa mia non sarebbe fregato un bel niente a nessuno…smettiamola con queste stupide strumentalizzazioni

  3. […] è, come non è, riportiamo invece la presa di posizione della famiglia Fagioli, che ha deciso di colorare di rosso il sole delle alpi che troneggia sul cancello della loro abitazione. Soprassediamo momentaneamente sull’ostentazione del simbolo leghista, peraltro con dubbio gusto […]

Comments are closed.