SARONNO – In stato confusionale attorno al cimitero maggiore, quando sono arrivati i carabinieri e la polizia locale il ragazzo, un nordafricano, ha detto di essere stato picchiato da un altro extracomunitario. Versione ora al vaglio delle forze dell’ordine, che innanzitutto si sono però occupate dei soccorsi perchè in un primo momento lo straniero era apparso in condizioni piuttosto precarie.

Erano le 14.45 dell’altro giorno: si è subito attivata la macchina dei soccorsi con l’arrivo in via Milano di una ambulanza della Misericordia Arese il cui equipaggio a sua volta ha chieto anche il supporto dell’automedica, arrivata dall’ospedale di Garbagnate Milanese. Il tutto perchè si temeva che il giovane, un trentenne, lamentasse i posti di un forte trauma cranico: è stato infine trasportato all’ospedale di Saronno e trattenuto in osservazione; è fuori pericolo di vita. Accertamenti sono in corso sulla sua identità, nazionalità ed anche sulla storia che ha raccontato.

(foto archivio: forze dell’ordine all’ingresso del cimitero maggiore)

24012019

Comments are closed.